Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Cesaro, a Napoli sede agenzia beni confiscati


Cesaro, a Napoli sede agenzia beni confiscati
14/10/2010, 14:10


NAPOLI - "Le minacce reiterate all'assessore alla legalità del Comune di Napoli Luigi Scotti necessitano di una forte ed immediata risposta. Ritengo che sia quanto mai opportuno provvedere a quanto ho già richiesto qualche mese fa, ovvero di provvedere affinché si apra a Napoli una sede dell'Agenzia Nazionale per l'amministrazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata". Lo ha affermato il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, commentando le notizie che vedono l'ex Guardasigilli minacciato dalla camorra. "La mia vicinanza a Scotti è totale - ha aggiunto Cesaro - e lo invito a proseguire nella sua efficace azione. Anche la Provincia su questo fronte è quanto mai attiva attraverso il Consorzio Sole, coordinando l'attività di 21 comuni del territorio dove sono stati riutilizzati beni confiscati alle mafie". "La nostra attività si esplica anche nel sostegno ai sindaci nelle fasi più delicate del conferimento dei beni, dove - ha concluso Cesaro - forte è appunto la pressione della camorra sui rappresentanti delle amministrazioni".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©