Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Cesaro: "Fusione Snav e Gnv vede Napoli sede naturale direzione generale"


Cesaro: 'Fusione Snav e Gnv vede Napoli sede naturale direzione generale'
14/10/2010, 13:10


NAPOLI - “La fusione tra i gruppi amatoriali SNAV e Grandi Navi Veloci è una notizia quanto mai positiva in un settore che può rilanciare l’economia della nostra Città, in un ruolo centrale dell’area mediterranea”. Lo ha affermato il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, commentando l’iniziativa assunta dall’armatore sorrentino Gianluigi Aponte. “Sono certo che questo nuovo polo amatoriale – ha aggiunto Cesaro - saprà certamente rappresentare la sintesi delle esperienze maturate dalle due importanti compagnie di navigazione che, negli ultimi anni, hanno saputo affrontare un mercato di difficile gestione, confrontandosi con la smisurata crescita dei costi del petrolio e la preoccupante crisi economica internazionale. Ora mi auguro che dalla fusione di questi due grandi gruppi, il primo nato a Messina anche se di adozione partenopea, il secondo radicato a Genova, possa prevalere la scelta di una posizione geografica mediata che veda Napoli come sede della direzione generale”. “Per questo motivo ho chiesto all’assessore alle Risorse Mare Marco Di Stefano – ha proseguito Cesaro - di adoperarsi affinché questa nuova realtà imprenditoriale possa trovare la migliore accoglienza presso il porto di Napoli e le strutture del territorio”. “Essendo questo settore un potenziale fortissimo volano per l’economia napoletana, in grado di produrre posti di lavoro diretti e nell’indotto, seguo infine con grossa attenzione – ha concluso il Presidente Cesaro - anche gli sviluppi che potrebbero vedere ancora un armatore napoletano, ancora Gianluigi Aponte o Vincenzo Onorato, acquisire la società di navigazione Tirrenia, la cui sede storica è sempre nella nostra città”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©