Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Circumvesuviana, anche a San Giorgio a Cremano i bus sostitutivi delle corse soppresse


Circumvesuviana, anche a San Giorgio a Cremano i bus sostitutivi delle corse soppresse
10/02/2012, 09:02

San Giorgio a Cremano, 10 febbraio 2012 – Dopo i pesantissimi tagli alle corse da e per San Giorgio a Cremano decisi a settembre dalla Circumvesuviana, finalmente l’azienda ha provveduto a mettere a disposizione degli utenti sangiorgesi dei bus sostitutivi che effettueranno nelle fasce orarie non più coperte dal servizio lo stesso percorso dei treni soppressi.

Un risultato importantissimo ottenuto anche grazie all’azione dell’Amministrazione cittadina guidata dal sindaco Mimmo Giorgiano perché sostiene il diritto alla mobilità di tutti i sangiorgesi che utilizzano i mezzi pubblici per motivi di studio o lavoro e che erano stati gravemente penalizzati dal piano di tagli deciso a settembre dalla Regione Campania. Adesso, dunque, nelle fasce orarie che non risultano più coperte dal servizio di trasporto ferroviario sarà comunque possibile usufruire di bus sostitutivi.

Per quanto riguarda i bus di supporto operativi in direzione Napoli, sono due quelli messi a disposizione dall’azienda di trasporto per la linea Poggiomarino-Napoli: il primo effettua il servizio in via diretta dal lunedì al sabato e ferma a San Giorgio a Cremano alle ore 5.37, presso l’incrocio di corso San Giovanni con via Lagno; il secondo invece effettua il servizio per via interna e ferma in città alle ore 6.07 a piazza Massimo Troisi, altezza stazione Circumvesuviana.

Per quanto riguarda invece i bus di supporto operativi in direzione San Giorgio e messi a disposizione dalla Circumvesuviana per la tratta Napoli-Sorrento, sono due i pullman utilizzabili dai sangiorgesi: il primo effettua il servizio in via diretta ordinaria e ferma in città alle ore 22.54 presso l’incrocio tra corso San Giovanni e via Benedetto Croce; il secondo effettua il servizio in via interna ordinaria e ferma a San Giorgio a Cremano alle ore 23 e 17 in piazza Massimo Troisi all’altezza della stazione della Circumvesuviana.

Esprime grande soddisfazione il sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano che per primo, assieme all’assessore comunale ai Trasporti Luigi Velotta, ha sostenuto la petizione dei cittadini contro i tagli della Circumvesuviana. “Finalmente la nostra voce è stata ascoltata. – afferma –Era impensabile che i sangiorgesi fossero costretti a pagare in prima persona le conseguenze di una sbagliata gestione aziendale subendo tagli e riduzioni senza poter contestualmente fare affidamento su servizi di trasporto sostitutivi. Ecco perché siamo scesi in campo e adesso siamo soddisfatti e orgogliosi per aver sostenuto e portato avanti con i vertici dell’azienda una battaglia di democrazia e civiltà”.

“Non potevamo subire passivamente la situazione imposta a quanti, tra i cittadini di San Giorgio a Cremano, per ragioni di studio o lavoro utilizzano tutti i giorni i mezzi del trasporto pubblico. – dichiara l’assessore alla Mobilità Luigi Velotta - Era nostro dovere lottare in prima linea assieme a loro e assieme alle associazioni del territorio per ottenere il ripristino del diritto alla mobilità e ringrazio le centinaia di cittadini che hanno firmato una petizione per chiedere a Circumvesuviana di tornare a garantire almeno in parte i servizi soppressi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©