Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Organo politico sulla linea dell'assessore Romano

Commissione ambiente: la presidenza a Josi Della Ragione


Commissione ambiente: la presidenza a Josi Della Ragione
10/08/2010, 09:08

BACOLI – E’ stata istituita una “Commissione temporanea e speciale” sulle questioni e criticità di carattere ambientali esistenti nella cittadina flegrea. È stato deciso ieri durante il consiglio comunale
presso la sala Ostrichina sita nel parco Vanvitelliano del Fusaro.
Si tratta di una commissione speciale che monitorerà le problematiche ambientali presenti lungo il territorio della città di Bacoli
Josi Gerardo Della Ragione, consigliere comunale, ne aveva fatta esplicita richiesta. L’assise ha detto sì e ha così creato una commissione consiliare dedita all’analisi, ispezione e risoluzione delle numerose problematiche e criticità di carattere ambientale.
Cosa farà? Assolverà compiti e attribuzioni consultive, propositive o referenti connesse a questioni di carattere particolare o speciale che sono individuate di volta in volta al momento della costituzione delle stesse.
Tale esigenza è derivata, così come più volte evidenziato dalla realtà dei fatti, da articoli di quotidiani, blog e siti locali, provinciali, regionali e nazionali; da sopralluoghi effettuati da autorità competenti e da forze dell’ordine quali Polizia Municipale, Noe, Carabinieri della stazione locale, e Guardia Forestale; da discussioni del Consiglio Comunale di Bacoli e dalle innumerevoli segnalazioni sottoscritte da numerosi cittadini ed associazioni, dalla necessità di fare chiarezza circa lo stato di degrado in cui, tra gli altri, versano, così come evidenziato anche dalla Delibera di Consiglio Comunale n.18 del 18 Aprile 2008 votata all’unanimità dai consiglieri di maggioranza e d’opposizione, i laghi Miseno e Fusaro, la Cava Lubrano sita in Baia, i Campi da Tennis siti in Cuma.
Una decisione in linea anche con le affermazioni dell’assessore regionale all’Ambiente, Giovanni Romano, che parlando del problema inquinamento aveva descritto il litorale flegreo come il “territorio più avvelenato del mondo, sul quale bisogna intervenire senza indugio”.
La presidenza della stessa commissione è andata al consigliere proponente, Josi Gerardo Della Ragione, che si è detto da subito entusiasta: “E’ una vittoria per la popolazione civile, per i movimenti, per le associazioni. Ora il lavoro di vigilanza e intervento continuerà insieme, grazie anche al supporto dei tecnici comunali. Pensare che solo un anno fa eravamo per strada a raccogliere le firme per l’analisi delle acque”.
Nonostante la proposta sia stata fatta dall’opposizione, il sindaco Schiano, il presidente Savoia e tutto il consiglio hanno deciso di dare la presidenza proprio a chi negli anni ha dimostrato, come Josi Gerardo della Ragione, di avere occhi più che vigili sul proprio territorio.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©