Provincia / Nola

Commenta Stampa

Comune di Nola - Festa dei Gigli 2013

Bilancio positivo

Comune di Nola - Festa dei Gigli 2013
05/07/2013, 13:44

NOLA - “Una Festa che ha esaltato l’ospitalità dei nolani richiamando in città tanti turisti e curiosi – ha dichiarato l’assessore ai beni culturali Cinzia Trinchese -. Il bilancio del giugno nolano, a circa una settimana dalla sua chiusura, non può che essere positivo considerata anche la grande partecipazione riscontrata nelle varie manifestazioni programmate. Entusiasmo, rinnovamento, voglia di fare hanno caratterizzato le settimane precedenti la domenica della ballata e della processione delle macchine da festa risvegliando un intero popolo. Un cartellone di eventi reso possibile grazie alla sinergia creatasi con le associazioni del territorio e al prezioso supporto di sponsor che hanno consentito la realizzazione di manifestazioni giovani e dinamiche come la comicità di Made in Sud e il concerto di artisti consolidati come Enzo Avitabile e il rapper Clementino. Il segreto è cominciare, muovere il primo passo, darsi da fare. Coraggio, sensibilità e disciplina sono qualità potenti e sono presenti in tutti noi. Grazie a esse si possono raggiungere le mete più alte e realizzare i sogni più arditi. Grazie alla città di Nola per aver sempre risposto in modo positivo e costruttivo...insieme si può!”

“Una Festa competitiva sul piano del turismo italiano che ha saputo ben coniugare divertimento e spettacolo conservando la tradizione – ha dichiarato il sindaco Geremia Biancardi -. Dati più che positivi hanno caratterizzato questa edizione della kermesse di giugno con un positivo riscontro registrato anche nelle strutture alberghiere cittadine con la presenza di turisti provenienti da diverse regioni italiane ma anche da paesi esteri. E’ necessario fare sistema, creare la giusta rete per la ulteriore valorizzazione e promozione della festa. Un cammino importante è stato intrapreso che culminerà nel mese di dicembre con il tanto atteso riconoscimento Unesco che vedrà la città di Nola proiettata nel circuito mondiale dei beni immateriali. Mentre un ciclo si è appena concluso, un altro è già pronto a partire”. 

“Nonostante la spending review, abbiamo cercato di ottimizzare le risorse a disposizione garantendo qualità e risultati – ha dichiarato il dirigente di settore Felice Maggio -. Costi contenuti, come si evince dal prospetto economico, che hanno comunque assicurato l’ottima riuscita dei singoli eventi grazie anche al supporto di sponsor privati. Manifestazioni apprezzate dal pubblico che non hanno deluso le aspettative dei nolani”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©