Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Comuni Virtuosi, incontro col prof. Melone


Comuni Virtuosi, incontro col prof. Melone
11/04/2011, 14:04

Un “aperitivo virtuoso”, quello che si consumerà domattina, domenica 10 aprile ore 11.30 presso il Bufala Cafè di via Redentore. Nicola Melone, candidato sindaco della lista Speranza per Caserta, incontra infatti Luca Fioretti, presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Virtuosi, e Michele Dotti, ideatore dell’appello “Abbiamo un Sogno”, accompagnati da Vincenzo Cenname, ex Sindaco di Camigliano, attivista della Costituente Ecologista e coordinatore di Speranza Provinciale. Per una volta, dunque, sarà Melone, che nella vita è professore universitario, ad “accomodarsi tra i banchi”, in quanto l’intento del candidato di Speranza per Caserta è quello di ascoltare per acquisire dettagliate informazioni e preziosi consigli sulle strategie di sostenibilità, al centro del suo programma elettorale, strategie già adottate con successo nei comuni che aderiscono all’Associazione, nota negli ambienti ecologisti ma venuta alla ribalta dopo il servizio televisivo andato in onda, proprio domenica scorsa, durante la trasmissione di Rai3 “Report”. L’Associazione dei Comuni Virtuosi nasce nel maggio del 2005, nella sala consiliare di Vezzano Ligure, su iniziativa di quattro comuni: Monsano (AN), Colorno (PR), Vezzano Ligure (SP) e Melpignano (LE). I Comuni che vi aderiscono, ad oggi diventati ben 48, ritengono che intervenire a difesa dell’ambiente e migliorare la qualità della vita, e tutelare i Beni Comuni (intesi come beni naturali e relazionali indisponibili che appartengono all’umanità) sia possibile, e tale opportunità la vogliono vivere concretamente, non più come uno slogan. Cementificazione zero, recupero e riqualificazione aree dismesse, efficienza energetica, acquisti verdi, politiche e progetti concreti di mobilità sostenibile, corretta gestione dei rifiuti (visti non più come un problema ma come risorsa) in una politica che aspira al traguardo “rifiuti zero”, sono soltanto alcuni dei pilastri su cui si basa il pensiero dei comuni virtuosi. In generale, nelle amministrazioni che aderiscono al progetto di Luca Fioretti si punta ad incentivare nuovi stili di vita negli Enti locali e nelle loro comunità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©