Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Confesercenti Caserta. Piano Parcheggi, Valentino scrive al Commissario Prefettizio


Confesercenti Caserta. Piano Parcheggi, Valentino scrive al Commissario Prefettizio
25/02/2011, 17:02

 “La Cgil Funzione Pubblica di Caserta ha attivato la procedura amministrativa di conciliazione presso la Prefettura di Caserta per la vertenza in corso presso l’amministrazione comunale riguardanti le problematiche del personale della Polizia Municipale”. A renderlo noto è il segretario provinciale Umberto Pugliese. Queste le problematiche: “Termini e modalità di attribuzione del Comando del Corpo di Polizia Municipale al Sig. Alberto Negro, corredata dai relativi documenti amministrativi ed in particolare i termini dell’incarico, la motivazione ed i criteri oggettivi che hanno determinato la scelta dello stesso, le funzioni ed i compiti attribuiti al medesimo ed il criterio o principio per il quale a Negro sono stati conferiti i gradi di Tenente Colonnello, dal momento che la norma disciplina in maniera inequivocabile ed inderogabile le modalità dell’acquisizione dei gradi. Quindi, chiarimenti sulla nuova disposizione di servizio della Polizia municipale, prot. 1057 del 31 gennaio scorso che lede la dignità e la professionalità di diversi operatori graduati. L’assenza di visite mediche preventive per l’idoneità al servizio notturno. La carenza di un numero adeguato di operatori per lo svolgimento del servizio di pattugliamento notturno del territorio, attualmente svolto completamente da tre unità, di cui due in servizio esterno ed uno interno alla sede del Comando. L’assenza di turni di servizio accoppiati, necessari per tutelare e garantire la sicurezza degli addetti alla viabilità, che ha prodotto, di conseguenza, negli ultimi due anni un numero rilevante di infortuni dovuti ad aggressioni durante lo svolgimento delle proprie attività di servizio. E ancora, la mancanza di trasparenza riguardo la programmazione mensile dei turni di servizio. Infine, l’esclusione del personale ausiliario del traffico alla polizia assicurativa integrativa dei cittadini casertani”.
“Tutto questo – sostiene Pugliese – crea malcontento, spaccature e poca ottimizzazione delle risorse finanziarie ed umane, con una forte ricaduta sull’organizzazione del lavoro di ogni singolo vigile urbano, e soprattutto sulla sicurezza pubblica e l’incolumità dei cittadini casertani”.
Pugliese conclude: “La richiesta della Cgil Fp è volta a trovare, con l’autorevole intervento del Prefetto, un punto di confronto con l’amministrazione comunale in carica e la dirigenza comunale, al fine di evitare che l’attuale stato della controversia possa portare alla proclamazione di forme di lotta più incisive con gravi ripercussioni sulla cittadinanza”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©