Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Oltre 22.500 le stecche occultate in due veicoli commerciali

Contrabbando di sigarette, maxi-sequestro della Gdf di Aversa

Il valore dei tributi evasi ammonta a un milione di euro

.

Contrabbando di sigarette, maxi-sequestro della Gdf di Aversa
10/01/2013, 12:20

AVERSA - Il Gruppo  della Guardia di Finanza di Aversa, nell’ambito dell’attività di contrasto al fenomeno del contrabbando dei tabacchi lavorati esteri, ha sottoposto a sequestro quattro tonnellate e mezzo di sigarette, occultate a bordo di due veicoli commerciali. L’ingente quantitativo di tabacco, introdotto nel territorio nazionale, è stato scoperto dai Finanzieri mentre stava per essere trasferito da un autoparco ubicato nei pressi di Marcianise. I mezzi erano stati notati nel corso dei servizi di appostamento e controllo realizzati lungo gli assi stradali che collegano le provincie di Napoli e Caserta. I furgoni, risultati poi regolarmente noleggiati, erano stati notati da alcuni giorni all’interno di un piazzale di fermata per autotrasportatori. Insospettiti dalla sosta prolungata, i militari hanno atteso i responsabili incaricati del ritiro. Il successivo intervento ha consentito di sequestrare, abilmente occultate, oltre 22.500 stecche di sigarette di varie marche estere di contrabbando, prive dei contrassegni del Monopolio di Stato. L’ammontare dei tributi evasi ammonta a circa un milione di euro. I conducenti dei veicoli, A.G. di anni 52 e A.M. di anni 42, entrambi napoletani con precedenti di polizia per contraffazione, sono stati arrestati in flagranza per il reato di contrabbando aggravato e messi a disposizione della Procura di Santa Maria Capua Vetere. Gli arrestati utilizzavano contemporaneamente otto telefoni cellulari. Sono in corso indagini per risalire alle rotte di approvvigionamento dei tabacchi lavoratori esteri e all’organizzazione responsabile dell’illecito traffico. L’operazione di servizio rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno profuso dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta nel contrasto al contrabbando di sigarette, sia sotto il profilo della vendita al minuto che dei grandi traffici, fenomeno che, dopo un periodo di forte calo, risulta, negli ultimi anni, essere in sensibile ripresa, specie nel territori dei comuni casertani limitrofi all’area metropolitana di Napoli.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©