Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Sequestrati oltre 14.700 libri, per un valore di 370mila eur

Copie omaggio vendute in libreria, blitz della Gdf

Denunciati i titolari e multati per oltre 3 mln di euro

.

Copie omaggio vendute in libreria, blitz della Gdf
13/10/2012, 11:07

CASERTA - Le Fiamme Gialle della compagnia di Caserta, a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, hanno posto in essere un’importante azione di contrasto al fenomeno della vendita vietata dei testi scolastici. Si tratta di una violazione al diritto d’autore che crea danni rilevanti all’economia legale. L’attività illecita, infatti, danneggia chi possiede i diritti d’autore su una determinata opera e soprattutto quegli esercenti che non accettano di infrangere la legge, mettendo in commercio esclusivamente copie ufficiali destinate alla vendita. Infatti, la concorrenza sleale praticata vendendo copie saggio permette infatti ai commercianti disonesti di praticare degli sconti che chi vende copie ufficiali non è in grado di praticare. Gli accertamenti dei finanzieri sono scattati allorquando, nel corso di un servizio in materia di scontrini e ricevute fiscali, hanno controllato due ignari clienti di una nota libreria di Caserta, che avevano acquistato dei testi nuovi a prezzo scontato del 30%. Un approfondito esame ha permesso di appurare che i libri acquistati erano privi del “triangolino”, in quanto si trattava di testi omaggio, solitamente destinati agli insegnanti. Le Fiamme Gialle hanno, quindi, deciso di ispezionare i locali della libreria dove, stupefatti, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro complessivamente14.760 testi privi del talloncino che, posti in vendita, avrebbero fruttato circa 370mila euro. Dalla documentazione rinvenuta nel corso del controllo, i finanzieri hanno scoperto un ulteriore punto di vendita dove sono immediatamente intervenuti, rinvenendo ulteriori 97 testi scolastici anch’essi privi di talloncino. I titolari delle librerie sono stati deferiti alla Procura della Repubblica, per violazione delle leggi che disciplinano la materia sui diritti d’autore. Agli stessi, inoltre, è stata comminata una sanzione amministrativa rispettivamente di oltre 3milioni di euro e circa 20mila euro.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©