Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Comunità straniera con seicento membri in meno

Crisi, non c’è lavoro: gli immigrati lasciano Salerno


Crisi, non c’è lavoro: gli immigrati lasciano Salerno
12/08/2012, 14:07

SALERNO – La crisi non risparmia proprio nessuno tanto che gli immigrati giunti a Salerno con la speranza di un futuro migliore sono stati costretti ad emigrare. Quest’anno infatti, secondo dati Istat, la Comunità straniera ha seicento membri in meno.
L'istituto nazionale di statistica, elaborando dati forniti dal ministero dell'Interno, ha conteggiato gli extracomunitari legalmente residenti in Italia e nelle province all'inizio dell'anno. Da questi dati emerge che nel 2011, gli stranieri, erano circa 23.709 mentre quest’anno ci sono circa 23.114extracomunitari, con una diminuzione secca di quasi seicento unità.
Il dato acquisisce spessore se rapportato alla situazione nazionale: nel resto del Paese, infatti, i migranti sono oltre centomila in più. La controtendenza merita almeno di alimentare qualche interrogativo. “Queste persone — ricordano gli operatori sociali — affrontano avventure inenarrabili per inseguire il futuro: quasi per definizione, dunque, sono quelle che cercano di migliorare le condizioni di vita. Accettando sacrifici e flessibilità. Quando partono, è perché evidentemente non possono far quadrare i conti, neanche nella sostanziale precarietà che generalmente li attanaglia per il lavoro e l'abitazione. Ecco perché dobbiamo pensarci anche noi, se vanno via loro”. Questi extracomunitari sono giunti a Salerno per lavorare e se questo manca, tanto vale trasferirsi in altre città.
Volendo dare uno sguardo alla regione, emerge che i migranti regolari sono 141.964, concentrati principalmente nell'area napoletana (82.312). A distanza lunghissima, la seconda provincia multicolore è Caserta (27.331). Seguono Salerno (23.114), Avellino (5.961) e Benevento (3.246). In Italia, gli extracomunitari con il permesso o la carta di soggiorno sono oltre 3,6 milioni. I Paesi più rappresentati risultano Marocco (506.369), Albania (491.495), Cina (277.570), Ucraina (223.782) e Filippine (152.382).

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©