Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Sfiorata la tragedia durante una serata disco-music

Crolla pedana sul bagnasciuga: 22 feriti


.

Crolla pedana sul bagnasciuga: 22 feriti
11/07/2011, 15:07

TORRE DEL GRECO - Si è sfiorata la tragedia a Torre del Greco nel lido “081” che si trova su Via Litoranea. Presso l’arenile si stava svolgendo una serata disco quando una pedana di  legno ha ceduto mettendo nel panico i presenti. Al momento dell’incidente c’erano circa 500 persone paganti ed una fila di giovani era all’ingresso in attesa di entrare. Poi l’incidente. Da poco era iniziata la  serata con i dj di Radio Ibiza e si ballava sulle note della musica dance, qualche testimone riferisce che già poco prima un lato della pedana aveva dato segni di cedimento ma la festa è continuata comunque. All’improvviso però le assi hanno ceduto definitivamente e la spensieratezza ha dato il passo al panico,  gli attimi successivi infatti sono concitati: una cinquantina dei giovani presenti precipitano sul bagnasciuga, 22 rimangono travolti dalla caduta ed alcuni di loro nel fuggi fuggi generale vengono anche calpestati. Subito viene lanciato l’allarme ed in poco tempo sul lido arrivano polizia, carabinieri e vigili del fuoco ed anche la autoambulanze per trasportare i feriti all’ospedale Maresca. La struttura in legno sospesa sulla battigia che è crollata di giorno funge da solarium mentre di notte si trasforma in discoteca a cielo aperto nelle calde serate d’estate. Le conseguenze per fortuna non sono state gravi per nessuno anche se 2 di loro hanno riportato fratture e la prognosi è di circa 30 giorni, e questo grazie al fatto che la pedana non era molto alta. Superata la paura i familiari si sono detti increduli per quello che è accaduto, molti chiedono il rimborso del biglietto pagato e qualcuno si chiede se la struttura disponesse dei permessi necessari. Questa mattina intanto gli agenti del commissariato Torre del Greco  hanno posto sotto sequestro il lido in attesa di dare risposte certe a quanto accaduto. 
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©