Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Una quartese trionfa ai Campionati juniores di carabina

Da Quarto a Milano per la conquista del podio


Da Quarto a Milano per la conquista del podio
21/09/2011, 14:09

QUARTO (NA) - Si sono tenuti i Campionati juniores, ragazzi e allievi al poligono di tiro a segno nazionale di Milano. Una competizione che negli ultimi anni è salita alla ribalta anche nel panorama internazionale. Come ogni anno i migliori atleti provenienti dalle 300 sezioni di Tiro a Segno presenti in tutta Italia si sono sfidati sulle linee di tiro per conquistare i prestigiosi titoli italiani. Carlotta Aveta, 17enne quartese, è salita sul podio, conquistando con la sua squadra il 2° posto nella specialità di “Carabina sportiva 3 posizioni juniores donne” e il 3° posto per la competizione di “Carabina sportiva a terra juniores donne”. Il tiratore “in rosa” di Quarto si conferma ai primi posti nelle sue specialità, portando così in alto il nome della cittadina flegrea. Nella gara di Carabina sportiva 3 posizioni, la squadra di Napoli ha raggiunto 1601 punti, mentre nella specialità di Carabina sportiva a terra ha conquistato 1703 punti. Una bella soddisfazione per la giovane quartese che con grande costanza è riuscita a mettere in difficoltà i suoi avversari e ad arrivare quasi sulla cima del podio.

“Ora la prossima competizione sarà regionale e si terrà durante il mese di novembre – ci racconta Carlotta Aveta, che ha conquistato un ottimo risultato per bene due volte durante questo campionato – Sono 4 anni che pratico questo sport, a cui mi sono affezionata tantissimo. Prima di intraprendere questa strada, ho seguito da spettatrice le competizioni di un mio caro amico. E’ stato in quel periodo che ho deciso di scendere in campo e di provare. La mia famiglia mi ha sempre supportato e spronato a praticare questa attività sportiva, purtroppo poco diffusa sul territorio flegreo. Anche questa volta a Milano, i miei familiari mi sono stati accanto, seguendo ogni gara”.

La finale nazionale ha visto la partecipazione di circa 300 atleti per un totale di oltre 400 prestazioni. Tra questi ci sono altri due giovani di Quarto: Vittorio Castaldi e Antonio Castaldi, che sono riusciti ad ottenere ottimi punteggi a livello nazionale. Un campionato importante, dunque, quello del tiro a segno tenutosi a Milano, che ha calamitato ancora una volta l’attenzione del pubblico accorso.

 

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©