Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Fino a lunedì il ‘Treno Verde 2014’ sosterà alla stazione

Da Terra dei Fuochi a Terra Felix, Legambiente in campo

Un convegno e anche la pubblicazione di un libro di ricette

.

Da Terra dei Fuochi a Terra Felix, Legambiente in campo
01/03/2014, 10:26

CASERTA - In Campania le bonifiche sono ancora una chimera. E davanti ai drammatici effetti sulla salute dei cittadini la storia del risanamento nella regione sembra ferma a dieci anni fa. Il punto della situazione è stato fatto nel corso del convegno dal titolo: “La bonifica dell’ex-Sin Litorale Domitio Flegreo e Agro Aversano: dalla Terra dei fuochi alla Terra felix”. L’appuntamento rientra nel programma del “Treno Verde 2014” di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, lo storico convoglio ambientalista che, fino a lunedì, sarà in sosta al binario 6 della stazione centrale di Caserta. “La Campania non è solo Terra dei Fuochi, è la regione simbolo della dieta mediterranea, sana, gustosa, fatta di prodotti tipici di grande qualità” ha commentato Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania. Prodotti di alta qualità che quest’anno viaggiano anche a bordo del “Treno Verde”, per far conoscere all'Italia intera la vera Campania, quella più buona. Oggi finalmente la qualità e la legalità arriva sulle nostre tavole con le ricette d’autore delle eccellenze dei prodotti tipici della Terra Felix: la “Campania Terra dei Cuochi” diventa, infatti, un libro. Il libro, che sarà edito dalla casa editrice “Marotta e Cafiero”, una giovane cooperativa di Scampia, ulteriore simbolo del riscatto della terra campana, è dedicato al sindaco pescatore di Pollica, Angelo Vassallo. Il libro è stato presentato, sempre a bordo del “Treno Verde”, in attesa della conferenza stampa, prevista per lunedì prossimo, nel corso della quale saranno illustrati i dati dell’inquinamento ambientale a Caserta. Nel corso dell’incontro hanno preso parte, tra gli altri, Daniela Nugnes, assessore regionale all’Agricoltura, Pio Del Gaudio, sindaco di Caserta, Stefano Giaquinto, assessore provinciale all’Agricoltura, Emilio Ferrara, direttore Terra Orti e Pietropaolo Ciardiello, direttore cooperativa agricola “Sole”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©