Provincia / Salerno

Commenta Stampa

“Rivedere piano di razionalizzazione dei tribunali”

De Luca su tribunali: "No ad accorpamenti e soppressioni"


De Luca su tribunali: 'No ad accorpamenti e soppressioni'
14/06/2012, 21:06

SALERNO - "Il piano di riorganizzazione delle circoscrizioni con accorpamenti e soppressioni di tribunali ed uffici giudiziari in provincia di Salerno – afferma il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca – penalizza gravemente il nostro territorio. Condivido la necessità di risparmiare risorse in una fase economica così complessa per l’amministrazione dello Stato. Ma ritengo che le opzioni ipotizzate non raggiungano lo scopo determinando soltanto un peggioramento delle condizioni di lavoro di avvocati, magistrati, personale giudiziario e della qualità del servizio offerto ai cittadini.
In una provincia così vasta ed articolata con problematiche specifiche per ciascuna area territoriale, le soppressioni e gli accorpamenti proposti (in alcuni casi addirittura extra regione) provocherebbero danni e disservizi enormi senza neanche ottenere i risparmi desiderati”.
De Luca passa poi ad analizzare l’accorpamento del Tribunale di Sala Consilina a quello di Lagonegro su cui non è d’accordo dal momento che potrebbe provocare enormi con enormi disagi alle popolazioni salernitane.
“Diventa poi concreto - prosegue De Luca - il rischio che Salerno possa perdere, in ragione della soppressione dei tribunali, il suo distretto di Corte d’Appello. Sarebbe un danno enorme per tutta la nostra provincia nella quale ogni giorno siamo impegnati a preservare il patrimonio di legalità e sicurezza indispensabili per assicurare qualità di vita e condizioni favorevoli per investimenti e sviluppo”.
“È necessario rivedere profondamente – conclude il Sindaco De Luca - il piano di razionalizzazione di tribunali ed uffici giudiziari in provincia di Salerno trovando soluzioni operative e logistiche adeguate alle effettive esigenze del territorio, degli operatori e dei cittadini. A tale riguardo sollecito la rapida erogazione dei fondi necessari per il completamento definitivo della Cittadella Giudiziaria di Salerno che – specialmente in questo momento – è davvero il miglior sistema per fornire un servizio giudiziario efficiente e risparmiare risorse”.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©