Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Fermato nei pressi del casello autostradale Caserta Sud

Detenzione di cocaina, squadra mobile arresta poliziotto-video

Già indagato per reati contro la persona ed il patrimonio

.

Detenzione di cocaina, squadra mobile arresta poliziotto-video
07/10/2013, 10:40

MARCIANISE - La squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Alessandro Tocco, ha arrestato in flagranza di reato, per detenzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, Mauro Annunziata, 47enne di Napoli, residente a San Marco Evangelista, pregiudicato. In particolare, gli investigatori erano impegnati in servizi anti-droga, predisposti in particolare nei fine settimana, nei pressi del casello autostradale di Caserta Sud, sicuro luogo di transito di trafficanti e spacciatori che si approvvigionano nel napoletano. Mentre osservavano le vetture in transito, i poliziotti notavano il passaggio di una Ford Fiesta, risultata intestata ad Annunziata, che velocemente attraversava la barriera autostradale e, ad andatura sostenuta, zigzagando tra i veicoli in transito, si dirigeva verso Caserta; gli agenti decidevano, pertanto, di inseguire il veicolo che veniva fermato dopo alcune centinaia di metri, all’altezza di Marcianise. L'atteggiamento del conducente alimentava ulteriormente i sospetti dei poliziotti che decidevano di effettuare un'accurata perquisizione veicolare e personale dell'uomo. L'intuito dei poliziotti trovava conferma allorché rinvenivano, occultata nelle parti intime del 47enne, una busta sottovuoto, contenente "una pietra" di sostanza solida, risultata essere al narcotest della purissima cocaina, per un peso di circa 35 grammi, destinata verosimilmente ad essere ulteriormente tagliata, confezionata in dosi e immessa sul mercato del capoluogo. Poi, ormai rassegnato al suo destino, Annunziata confessava di essere anch'egli un appartenente alla Polizia di Stato, ma di essere da tempo sospeso dal servizio in quanto indagato per reati contro la persona ed il patrimonio. Infatti, successive verifiche permettevano di appurare che l'uomo è stato denunciato per violenza privata, truffa, detenzione abusiva di munizioni ed uso di atto falso. Quello eseguito è il terzo arresto per detenzione di stupefacenti operato nell'ultima settimana dalla sezione narcotici che, non più tardi di tre giorni fa, aveva sequestrato un ingente quantitativo, circa 5 kg, di hashish destinato anch'esso alle "piazze di spaccio" casertane.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©