Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Di Raffaele: Pomigliano d’Arco network della sostenibilità


Di Raffaele: Pomigliano d’Arco network della sostenibilità
10/02/2011, 13:02

Conferenza Stampa – Sabato 12 Febbraio – ore 11 e 30 – sede Enam – Via Nazionale delle Puglie 161 – Pomigliano d’Arco ( NA). “La Campania ogni giorno produce 7.577 tonnellate di rifiuti solidi , pari a 2.765.705 tonnellate all’anno con una produzione pro-capite / giorno di 1.300 Kg. Percentualmente la provincia di Napoli produce da sola il 56,5 per cento dell’intero volume, Salerno il 16,6 per cento, Caserta il 15,2 per cento, Avellino il 6,2 per cento , Benevento il 5,5 per cento . La città di Napoli da sola produce 1.280 tonnellate al giorno il 16,9 per cento dell’intera produzione regionale” . Dati chiari e significativi , ricordati da Nicola Di Raffaele, Top Manager dell’Enam , società a capitale pubblico che gestisce il servizio di raccolta rifiuti nella città di Pomigliano d’Arco . “Dobbiamo dare la possibilità ai cittadini di comprendere che bisogna ridurre i rifiuti a monte – ha proseguito Di Raffaele – e che va assolutamente intensificata, rispettata, incrementata la raccolta differenziata. Per il raggiungimento di questo importante obiettivo, e la buona riuscita delle attività di sensibilizzazione per una corretta ed efficace gestione dei rifiuti sul proprio territorio, occorre una partecipazione attiva dell’intera popolazione residente, commercianti, uffici, mercati, attività produttive e di servizio, scuole e strutture pubbliche. A Pomigliano d’Arco stiamo lavorando in questa direzione con l’obiettivo di raggiungere il 50% entro il primo semestre 2011”. Dunque a Pomigliano d’Arco si andrà a tutto campo “ con il coinvolgimento totale della città – ha dichiarato Di Raffaele – dagli amministratori condominiali alle istituzioni scolastiche, dalle associazioni dei conduttori di esercizi commerciali alle associazioni datoriali delle imprese artigiane e manifatturiere ed alle associazioni di volontariato ambientale” . Una campagna di comunicazione ideata dalla Fondazione Willy Brandt ( FWB), che vedrà protagoniste in modo particolare le famiglie e le scuole.
L’ECOPAGELLA sarà il cuore di “Riciclando”. I ragazzi delle quarte e quinte elementari utilizzeranno tale strumento per dialogare con i propri genitori e con il circuito parentale di riferimento circa le modalità e l’utilità di una buona raccolta differenziata. Tramite l’Ecopagella diventeranno essi stessi protagonisti che, con domande e successive valutazioni, attribuiranno un punteggio, “daranno un voto”, ai comportamenti e alla sostenibilità ambientale delle abitudini nella gestione casalinga dei rifiuti e della raccolta differenziata . Tutto questo mentre il Professor Riciclo visiterà le classi per diffondere la cultura della sostenibilità con una tecnica che integrerà la diffusione di informazioni puntuali e precise con un approccio teatrale capace di catturare l’attenzione e l’interesse dei ragazzi.
Infopoint nei luoghi di aggregazione , incontri nelle scuole, nelle parrocchie , lungo piazze , strade , nelle fabbriche, una campagna di comunicazione con l’uso di un linguaggio diversificato in grado di parlare a tutti , dal ragazzo all’adulto e dunque una festa – gioco per i bambini con il coinvolgimento dei genitori, delle famiglie ma anche uno spettacolo teatrale sui rifiuti , scritto, ideato dai ragazzi delle scuole che metteranno in campo le loro capacità, la loro fantasia , la loro voglia di esserci . “Pomigliano network della sostenibilità – ha continuato Di Raffaele – con tolleranza zero nei confronti di chi non osserverà le norme mancando di rispetto alla collettività . Un foto – reportage denuncerà ed evidenzierà i punti di maggiore sofferenza in città”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©