Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Dichiarazione Ass. Palmieri su Angelo Pisani


Dichiarazione Ass. Palmieri su Angelo Pisani
13/09/2013, 15:11

NAPOLI - “Leggo le dichiarazioni del presidente Pisani su molti giornali e resto perplessa. C'è chi si occupa delle scuole tutti i giorni pur tra mille difficoltà e sofferenze, come molti dirigenti scolastici, come il sindaco e l'assessorato alla Scuola, e chi se ne occupa una volta l'anno, quando i giornali garantiscono visibilità. Ho incontrato molti dirigenti dell' VIII municipalità in questi giorni, ci sentiamo quotidianamente. La gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria dell'edilizia scolastica da parte della VIII municipalità è tristemente inefficace e prova ne sia che dal 27 agosto sono in contatto con i prèsidi per mille piccole e grandi difficoltà che hanno evidenziato, non ultimo il taglio erba per cui ho contattato io stessa Napoli Servizi, perchè intervenga come ausilio ai compiti dei giardinieri municipali. Alla motivazione di mancanza di fondi abbiamo risposto dal centro di continuo e con ogni mezzo: per questo parlano i fatti (delibera per il CPI dei nidi , delibera per interventi urgenti e indifferibili a marzo scorso, interventi di Napoli servizi su diversi istituti). Certo, quando Pisani lamenta che ha 120 bambini in lista d'attesa per il nido mi viene da sorridere amaramente, visto che senza la gara che abbiamo fatto come PRM per il CPI dei nidi dell'VIII municipalità tutti i nidi dell'VIII sarebbero chiusi, perchè l'ufficio tecnico municipale ha ignorato l'incombenza. E in tutto questo gli uffici della Municipalità hanno brillato per i ritardi con cui hanno impegnato i soldi per loro stanziati (la gara per gli interventi urgenti successiva alla delibera di marzo è stata bandita per ultima, mentre altre municipalità sono già al lavoro). Ed oggi, che stiamo raccogliendo progetti esecutivi e cantierabili da inviare alla Regione per ottenere i finanziamenti di cui al Decreto governativo “del fare”, dall' VIII municipalità - mentre ci sono consiglieri del territorio con cui sono in contatto e che accoratamente ogni giorno mi segnalano emergenze e necessità - non ci è giunto nulla nonostante le nostre richieste, nemmeno una telefonata. Le scuole hanno bisogno di cura assidua e di fatti, e di profondo rispetto, non di essere usate per spettacolarizzazioni. Hanno bisogno di ascolto e attenzione, cosa che ci vede in prima linea, e ci ha spinto a nominare un nuovo dirigente tecnico per quel territorio come per gli altri, nella delibera d'agosto tanto vituperata, ma mai come in questo caso, assolutamente necessaria”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©