Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Fine estate salata per gli abusivi

Diporto selvaggio: operazione della Guardia Costiera


Diporto selvaggio: operazione della Guardia Costiera
30/08/2010, 18:08

POZZUOLI - Chi credeva che, alla fine di agosto, la Guardia Costiera avrebbe finalmente abbassato la guardia dopo una lunga stagione operativa si sbagliava di grosso! Nonostante la relativa minore presenza di unità in mare, non sono di certo diminuiti anche i relativi controlli della Guardia Costiera.
I diportisti che nella giornata di Sabato 28 navigavano nel tratto di marecompreso tra Pozzuoli e Procida sono incappati in una delle più grandi ed incisive operazioni di controllo sulla sicurezza in mare che si sia vista nel Golfo di Napoli da qualche tempo a questa parte. La maxi operazione, fortemente voluta dalla Direzione Marittima di Napoli, sempre attenta alle problematiche connesse alla sicurezza in mare, è stata congiuntamente organizzata, pianificata e diretta dal T.V. Amedeo NACARLO e dal T.V. Gianluca OLIVETI, rispettivamente Comandanti degli Uffici Circondariali Marittimi di Pozzuoli e di Procida.
I due Comandi hanno praticamente messo in campo tutti i mezzi a disposizione ed hanno pianificato l’ operazione in modo che nessun tratto di mare tra i due Circondari rimanesse scoperto, impegnando le unita della classe 500, della classe 2000, nonché i battelli minori di appartenenza per un totale di 20 uomini e sei mezzi navali.
L’ operazione, naturalmente, è stata un successo ed i numeri emersi sono a dir poco rilevanti. Nonostante si fosse ormai alla fine di agosto sono stati eseguiti sulle unità da diporto centinaia controlli di tutti i tipi (patenti, documenti, dotazioni, persone a bordo ecc.), elevando decine di sanzioni amministrative ed effettuando numerosi sequestri.
Le unità sono uscite in mare nella prima mattinata e sono rientrate agli ormeggi nel tardo pomeriggio. Ovviamente il tutto era stato attentamente studiato dai due Comandanti e dai Comandanti dei Mezzi Nautici in modo che nulla fosse lasciato al caso, e già nel corso della settimana i dettagli della pianificazione erano stati comunicati al Reparto Operativo della Capitaneria di Porto di Napoli.
L’operazione, certo, ha avuto un notevole impatto sui diportisti e vacanzieri, i quali, comunque, sebbene sottoposti a controlli incisivi, hanno nel complesso mostrato molto apprezzamento verso l’operato degli uomini in divisa che, a quanto appreso, si sono distinti per il perfetto mix di cortesia e fermezza dimostrata, ad ulteriore conferma degli eccellenti livelli di professionalità che ormai contraddistingue la Guardia Costiera.
Al termine dell’operazione il Comandante NACARLO ed il Comandante OLIVETI hanno manifestato tutta la loro soddisfazione per come l’operazione si è svolta e per gli esiti che ne sono derivati, non mancando di sottolineare l’alta professionalità e dedizione dimostrata dagli equipaggi impegnati nell’attività

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©