Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Prende il via la mostra per celebrare l'icona del cinema

"Diva. Omaggio a Sofia Loren" approda a Palazzo Toledo

A curare l'evento è l'artista Sara Tonello

'Diva. Omaggio a Sofia Loren' approda a Palazzo Toledo
24/10/2011, 13:10

POZZUOLI (NA) - E’ stata messa in calendario dal 24 ottobre al 19 novembre, in occasione della kermesse Art Explosion nei Campi Flegrei, la mostra collettiva di artisti contemporanei, provenienti da tutta Italia, sorta per offrire un vero e proprio tributo a Sofia Loren. Un omaggio, dunque, dedicato a chi ha reso famosa la terra ardente e in particolare la splendida Pozzuoli in tutto il mondo. L’iniziativa culturale, inaugurata domenica 23 ottobre, avrà sede presso Palazzo Toledo, considerata dagli organizzatori “la location perfetta per questo percorso, proprio perché riconduce alle metamorfosi di un luogo, alle sue sofferenze, che inevitabilmente portano alla crescita”. Fu infatti don Pedro Alvarez de Toledo, che per Pozzuoli nutriva un particolare affetto ed aveva consapevolezza del fatto che la popolazione puteolana vivesse in uno stato di degrado economico e sociale, che con un bando datato 1539 esonerò dai tributi puteolani che ritornavano ad abitare la loro città. “Diva. Omaggio a Sophia Loren” racconta, tramite diversi linguaggi artistici e differenti tecniche, il mito dell’attrice puteolana, colei che con passione, talento e bellezza ha reso fieri i suoi concittadini. A curare questo evento è Sara Tonello, direttrice artistica di Apolafsis srl, società che ha sede nella casa dove la Loren ha vissuto la sua giovinezza a Pozzuoli. L’artista è nota soprattutto per le sue riproduzioni dell’icona puteolana del cinema italiano, Sofia Loren; di grande rilevanza proprio la mostra organizzata a villa D’Alicandro “Sospensioni di corpi nel tempo e nella stasi della mente per riordinare il caos delle emozioni” a cura di Marisa Lepore e che vide prender parte anche la puteolana Rosaria Tortorelli con le sue sospensioni emerse dalle figure. Ad esporre, con la partecipazione del chitarrista e maestro Piero Viti, saranno ora sia artisti emergenti, che già noti, quali: Emma Crimi, Paolo La Motta, Fratelli Scuotto, Marco Abbamondi, Sabrina Albiati, Enzo Aulitto, Luigi Esposito, Antonio Isabettini, Piero Maffessoli Malipiero, Massimiliano Mirabella, Antonio Montanaro, Sara Tonello, Italo Turri, Pasquale Varvicchio, Ena Villani, Carlo Arace, Romina Romano e Peppe Russo.
“Lo spettatore si ritrova ad osservare o, ancor meglio, a sentire, con partecipazione emotiva, un orizzonte dove si può quasi testare con mano la creatività senza posa degli artisti, con una sensibilità fornita dalla varietà delle tecniche ed apre i canali di raggiungimento alla fruizione ancestrale dell’arte – rendono noto gli organizzatori dell’evento - L'attenzione della curatrice della collettiva è stata rivolta a pittori, scultori e fotografi, coinvolgendoli nella preparazione di opere che abbiano un riferimento visivo o soprattutto concettuale con l’icona del cinema italiano Sofia Loren, inteso anche a spiegare l’aspetto interiore dell’essere diva: da qui il nome della mostra”.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©