Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

L'amministrazione provinciale provvederà alla manutenzione

Dopo vent'anni aprono le rampe del territorio vesuviano


.

Dopo vent'anni aprono le rampe del territorio vesuviano
27/11/2010, 14:11

POMIGLIANO( NAPOLI) – Grazie ad una convenzione tra la Provincia di Napoli e l’ASI, le rampe stradali che collegano i territori vesuviani, dopo 20 anni dal termine della loro realizzazione, sono state inaugurate e aperte agli automobilisti in seguito al taglio del nastro da parte del Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro.
I Sette km di strada, negli ultimi cinque anni, sono stati interrotti per colpa di problemi burocratici sui fondi indisponibili , sui confini , sull’individuazione dell’ente componente e per colpa del mancato accordo tra ASI, Anas, il Comune di Castello di Cisterna, la Provincia e la Regione.
In attesa che le ultime competenze vengano assegnate,l’ amministrazione provinciale si farà carico della loro gestione manutentiva ordinaria per i prossimi cinque anni.
Saranno 300mila gli automobilisti che godranno di questo bene già realizzato da tempo. Le conseguenze non saranno poche: un rapido snellimento del flusso automobilistico, migliori collegamenti dell’aria industriale attorno a Pomigliano d’Arco, castello di Cisterna, Brusciano e Marigliano con le reti provinciali e autostradali , diminuzione dell’incidentalità, diminuzione dello smog e rivalutazione del territorio.
Tra i prossimi obiettivi,ha ribadito il Presidente Cesaro, quello di recuperare le altre opere bloccate e riconsegnarle alla collettività.
All’evento hanno partecipato i Sindaci dei territori vesuviani interessati e l’On. Paolo Russo, Presidente commissione agricoltura della Camera dei Deputati.
A seguire Cesaro ha partecipato alla colletta alimentare per dare il suo sostegno durante la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare organizzata dalla Rete banco Alimentare.
Solo in Campania l’associazione conta oltre 4000 volontari che sono presenti in oltre 400 supermercati della Campania. Si tratta di un grande esempio di solidarietà nei confronti delle persone che vivono quotidianamente in condizioni di povertà.



Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©