Provincia / Casoria

Commenta Stampa

L'area parcheggio di un supermarket come piazza di smercio

Droga-shop a domicilio, 12 arresti a Casoria


.

Droga-shop a domicilio, 12 arresti a Casoria
08/11/2011, 16:11

CASORIA (NAPOLI) - L’area di parcheggio di un supermarket adibita ad una maxipiazza di cocaina, la consegna delle dosi di coca a domicilio, la città di Casoria ridotta ad un bazar della droga. Non conosce limiti, lo spaccio alle porte di Napoli, area sotto il controllo criminale dei clan del centro storico del capoluogo campano che lascia spazio anche a gruppi di pusher sempre più spregiudicati che decidono di mettersi in proprio. È per questo motivo che l’Arma dei carabinieri ha stretto le manette ai polsi di dodici persone, ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Un gruppo criminale che non ha a che fare con le logiche del clan, ma che poteva vantare al suo interno alcune parentele con personaggi orbitanti attorno alla cosca dei Contini.
Ad effettuare gli arresti sono stati i carabinieri della compagnia di Casoria che hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla magistratura partenopea. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, hanno permesso ai militari dell'Arma di individuare 12 persone che si approvvigionavano di droga dalle cosche di Secondigliano, per gestire in proprio una ''piazza di spaccio'' nell'area di parcheggio di un supermercato ad Arpino di Casoria. Nel corso delle indagini sono emersi anche numerosi casi di spaccio di cocaina e hashish con la consegna a domicilio: ai clienti piu' fidati la droga veniva perfino portata su ordinazione a casa.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©