Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Economia, De Angelis: "Creare opportunità rilanciando l'agricoltura"


Economia, De Angelis: 'Creare opportunità rilanciando l'agricoltura'
08/05/2013, 16:12

MARCIANISE. Con la crisi del comparto industriale e con la mancata ricaduta occupazionale della conversione al terziario dell’economia locale, il candidato sindaco del centro destra Antonio De Angelis propone un ritorno alle origini: “Marcianise è terra di agricoltura ed è l’agricoltura che deve valorizzare, avviando un ciclo virtuoso che non destini più la produzione locale solo  all’autoconsumo, ma che la immetta di nuovo  sui mercati, contribuendo così al rilancio economico della città.

Per la riuscita del progetto sarà indispensabile la collaborazione di tutti. Per questo organizzeremo in maniera cadenzata consigli comunali nelle zone periferiche, a partire da quella su cui oggi insiste la discarca di S. Veneranda, per confrontarci con i cittadini contestualmente all’avvio delle fasi ad esso propedeutiche.

Quattro saranno gli step da compiere: bonifica dei siti inquinati, a partire dalla discarica di S. Veneranda; conversione dei modelli colturali con finalità non alimentari; creazione di appositi incentivi economici attraverso la sinergia con la Regione e le associazioni di agricoltori.

Con me come sindaco inizieremo subito con la bonifica di S. Veneranda, possibile grazie al milione di euro ottenuto nell’ambito dei fondi di compensazione ambientale da parte del Ministero, oggi guidato da Andrea Orlando. Contestualmente avvieremo il reperimento di altri finanziamenti per la bonifica dei siti inquinati. Successivamente in quelle aree intensificheremo i controlli dei corpi di polizia. Attiveremo infine un numero verde attraverso cui i cittadini potranno segnalare eventuali sversamenti abusivi di rifiuti.

Stipuleremo poi accordi di programma tra il Comune, la Regione e le associazioni di categoria per la creazione di incentivi a sostegno di agricoltori che decidono di produrre materiali destinabili alla bioedilizia. Penso, per fare qualche esempio, alla coltivazione di fibre naturali, in particolare alla canapa che, grazie alle sue doti fitodepuranti è in grado di  bonificare aree inquinate da sostanze chimiche”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©