Provincia / Ercolano

Commenta Stampa

El Pais: Ex ministro Molina celebra Ercolano


El Pais: Ex ministro Molina celebra Ercolano
15/11/2013, 10:45

El Pais, uno dei più importanti quotidiani spagnoli e famoso in tutto il mondo, affida all’ex Ministro della Cultura del governo Zapatero, Cesar Antonio Molina, il compito di raccontare ai propri lettori una delle meraviglie italiane. In un ampio ed entusiastico reportage, l’autore esalta la suggestiva Villa dei Papiri di Ercolano e la Biblioteca Nazionale di Napoli. La notizia, frutto del monitoraggio di Klaus Davi sulla stampa estera, cade proprio nei giorni della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico inaugurata ieri nella splendida cornice di Paestum e giunta ormai alla sua XVI° edizione. “Dopo aver visitato la prima parte di Ercolano e proseguendo lungo l’antica linea costiera – scrive Molina - incontriamo la maestosa Villa dei Papiri. Il direttore degli scavi apre il portone che dà su una piccola stradina dove appena passano le auto e i bambini giocano. Camminando pochi metri si giunge di fronte alla Villa di cui si possono ammirare 40 dei 300 metri che la componevano. All’interno, pitture, statue e papiri e altri oggetti di vita quotidiana. Dopo aver ammirato questa zona, saliamo verso un’altra stanza con mosaici meravigliosi alcuni dei quali si trovano al Museo Archeologico di Napoli.” Il racconto dell’ex Ministro, che è oggi direttore della celebre Casa del Lector e che è stato insignito del titolo di Cavaliere delle Arti e delle Lettere dal governo francese, prosegue poi all’esterno della villa dove “i resti e la natura si mescolano. Ammirare la villa in tutto il suo splendore di un tempo doveva essere un’esperienza straordinaria e il giorno dopo, visitando la Biblioteca Nazionale di Napoli e le sale dove si custodiscono i papiri, l’emozione torna nuovamente. La stessa emozione – conclude Molina - che mi suscita una giovane ricercatrice che, seduta davanti a un tavolo da lavoro, con un microscopio traduce un papiro. Quali enigmi porterà alla luce?”(http://elviajero.elpais.com/elviajero/2013/09/24/actualidad/1380045174_581627.html)
In un periodo di crisi in cui la cultura è considerata un peso, l’opinione di un’autorità come Antonio Cesar Molina dimostra che le ricchezze archeologiche, protagoniste fino a domenica alla Borsa di Paestum, possono essere una risorsa per rilanciare l’economia italiana che con il turismo può risorgere dalle proprie ceneri!

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©