Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Attesi entro fine settimana Vendola, Fini e Casini

Elezioni politiche, arrivano i primi big in Terra di Lavoro

Ancora da confermare la venuta dell’ex pm Ingroia

.

Elezioni politiche, arrivano i primi big in Terra di Lavoro
28/01/2013, 12:23

CASERTA - La campagna elettorale, anche in provincia di Caserta, è entrata oramai nel vivo. E la dimostrazione è data anche dall’arrivo dei “big” della politica nazionale, pronti a tirare la volata al partito di appartenenza ed ai candidati casertani schierati per la Camera o per il Senato. E allora ecco che nel fine settimana sono attesi, in successione: Nichi Vendola, Pierferdinando Casini e Gianfranco Fini. Ma procediamo con ordine. Vendola, leader di Sinistra e Libertà, è atteso per giovedì prossimo al Teatro Izzo di Caserta; Casini, invece, sceglie la città di Aversa per inaugurare la campagna elettorale dell’Udc ed è atteso per sabato prossimo al Teatro Cimarosa; ancora da definire la tappa casertana del presidente della Camera, Fini, leader di Futuro e Libertà, anche se la sua venuta è data per certa. Un altro leader, quello di Rivoluzione civile, ovvero l’ex pm siciliano Antonio Ingroia, dovrebbe fare tappa entro fine settimana in Terra di Lavoro, ma dal suo entourage si attende ancora una conferma ufficiale. Big a parte, vanno moltiplicandosi, manco a dirlo, le inaugurazioni dei comitati elettorali e le presentazioni dei candidati locali. Oggi è la volta dell’Udc e di Futuro e Libertà, quest’ultimo rappresentato da talo Bocchino, che presenteranno i candidati locali messi in campo per le politiche. Domani toccherà invece al Partito Democratico che, alle 12, nella sede di via Maielli, presenterà i propri candidati per la Camera ed il Senato mentre, nel pomeriggio, alle 18, nei saloni del Jolly Hotel, è in programma l’iniziativa, sempre del Pd, dal titolo: “Donne di Terra di Lavoro”. In prima linea la capolista al Senato, Rosaria Capacchione, e l’ex consigliera regionale, Lucia Esposito, anche lei candidata al Senato. Il Popolo della Libertà, per ora, ancora non ha definito l’agenda degli eventi, con la relativa passerella di big. Ma è soltanto questione di ore, fanno sapere dal coordinamento provinciale, giacché è necessario raccordarsi con i vertici regionali del Pdl.      

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©