Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Al via la campagna di informazione sul territorio flegreo

Emergenza caldo: i consigli per affrontare il calore

Attivo il numero verde per gli anziani

Emergenza caldo: i consigli per affrontare il calore
04/07/2011, 15:07

POZZUOLI (NA) - Torna ad essere attivo il numero verde 800-830-650, promosso dall’Asl Napoli 2 Nord, in linea con il Ministero della Salute, il centro nazionale e il controllo delle malattie e la Regione Campania, per fronteggiare i malori provocati dal forte caldo. Sul territorio flegreo ha così preso il via la campagna informativa rivolta ai medici, agli operatori delle strutture di ricovero per anziani e alle persone che assistono le “colonne portanti”. <<Gli effetti delle ondate di calore sulla salute si manifestano quando il sistema di regolazione della temperatura del nostro corpo non riesce a disperdere il calore eccessivo – rendono noto gli esperti - Un’esposizione prolungata a temperature elevate può provocare disturbi lievi, come crampi, svenimenti, gonfiori, o di maggiore gravità, come lo stress da calore e il colpo di calore. Queste condizioni ambientali estreme, inoltre, possono determinare un aggravamento delle condizioni di salute di persone con patologie croniche preesistenti>>. Con l’arrivo della stagione calda il problema degli anziani soli cresce: la città si svuota, i negozi chiudono e la rete di supporto si affievolisce, in quanto familiari e vicini di casa partono per le vacanze. Senza punti di riferimento, i “nonni flegrei” si ritrovano sempre più spesso, in compagnia della propria solitudine. Il Comune di Pozzuoli, a sostegno delle fasce più disagiate della popolazione, interviene mediante una serie di servizi e iniziative sociali. Una delle attività messe in campo dal comune puteolano è l’Assistenza domiciliata integrata, che prevede una serie di prestazioni socio-assistenziali presso il domicilio dell’anziano. Difatti, viene offerta un’assistenza medica, infermieristica e riabilitativa; l’obiettivo è sicuramente stimolare la persona all’autosufficienza. Di grande rilevanza anche il progetto “Essere anziani…Pozzuoli”, che si sviluppa nell’ambito della Diocesi di Pozzuoli e riguarda l’area dell’assistenza agli anziani. Da un’indagine effettuata sul territorio dal Centro Studi per il volontariato della diocesi di Pozzuoli, su un campione di circa 600 anziani, risultano tra le principali problematiche: la difficoltà di spostamento; numerose situazioni di solitudine; problemi economici e difficoltà da parte degli anziani, che vivono in aree più periferiche, di provvedere alle necessità quotidiane, quali la spesa, l’acquisto dei medicinali, l’accesso ai servizi sanitari. Attualmente le persone anziane rappresentano in Italia una quota piuttosto consistente di popolazione, pari a oltre il 15% del totale; l’area cittadina compresa invece nel raggio d’azione della Diocesi puteolana annovera sul numero complessivo degli abitanti, il 13% di vecchietti.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©