Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Clan Casalesi, condannato l’avvocato del boss stragista

“Era messaggero di Setola”:15 anni carcere a Casella -video

Il gup accoglie in toto le richieste dei pm dell’Antimafia

.

“Era messaggero di Setola”:15 anni carcere a Casella -video
12/12/2013, 11:07

CASAGIOVE - Al termine del processo, che si è svolto con rito abbreviato, l’avvocato Girolamo Casella, penalista del foro di Santa Maria Capua Vetere e già difensore di fiducia di Giuseppe Setola, capo dell’ala stragista del clan dei Casalesi, è stato condannato a quindici anni di reclusione. Il gup Francesca Ferri, accogliendo in toto la richiesta di condanna avanzata dal pm antimafia Giovanni Conzo, titolare dell’inchiesta unitamente ai colleghi Cesare Sirignano e Alessandro Milita, lo ha giudicato, infatti, colpevole del reato di concorso esterno in associazione camorristica. Entrando più nei dettagli, l’avvocato Casella, ex assessore e consigliere del Pd al Comune di Casagiove, avrebbe fatto da messaggero all’ex killer Giuseppe Setola e avuto un ruolo di primissimo piano nella redazione della falsa perizia medica che attestava la cecità del suo assistito; perizia, si ricorderà, sulla scorta della quale Setola venne scarcerato e ricoverato in una clinica di Pavia, dalla quale poi evase inaugurando la cosiddetta stagione del terrore in provincia di Caserta, a suon di attentati e agguati, conclusasi poi nel gennaio del 2009 con il suo arresto. Il medico che firmò la perizia, Aldo Fronterrè, reo confesso, a sua volta, è a giudizio ma nel processo che si sta svolgendo con rito ordinario. Con l’avvocato Casella erano imputati altri due esponenti del clan dei Casalesi, ovvero Massimo Alfiero, condannato a cinque anni di reclusione, e Gabriele Brusciano, condannato a nove anni di reclusione.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©