Provincia / Ercolano

Commenta Stampa

Sono 53 i lavoratori in cassa integrazione dal 1°marzo

Ercolano, protestano gli operai dell’ "Acqua Servizi"


.

Ercolano, protestano gli operai dell’ 'Acqua Servizi'
14/04/2010, 16:04

ERCOLANO – Continua la protesta dei cinquantatre dipendenti dell’azienda “Acqua Servizi” dal primo marzo in cassa integrazione straordinaria.
Da diverse settimane ormai, i lavoratori dell’“Acqua Servizi”, società che svolge commesse per la “Gori” tra cui le installazioni di contatori e gestione di pompe, stanno protestando all'esterno della sede della “Gori”, l’azienda che gestisce il servizio idrico, in via Trentola ad Ercolano.
Gli operai della ditta, già nello scorso settembre erano scesi in piazza per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti, e dopo aver raggiunto un accordo con la ditta, dopo soltanto cinque mesi sono stati costretti alla cassa integrazione.
Tanta, dunque, la rabbia e l’esasperazione degli operai che hanno accettato la cassa integrazione con la promessa di essere reintegrati nell’indotto lavorativo, attraverso la creazione di una nuova società che andrà a sostituire l’Acqua Servizi. Cosa che però, al momento, non è ancora avvenuta.
I lavoratori hanno dunque deciso di presidiare la sede della Gori ad oltranza, finché non si sbloccherà la loro situazione. «La nostra società –spiega Domenico Caruso, rappresentante sindacale degli operai - è nata circa due anni fa per entrare a far parte dell’indotto dei servizi Gori; in questi anni la Gori ci ha fatto lavorare, possiamo affermare con certezza che il nostro non è un settore in crisi. Resteremo qui finché non ci daranno delle certezze. Hanno parlato della nascita di una nuova ditta la “Gori servizi” alla quale saremo accorpati ma sembra, invece, che tutto sia destinato a sfumare».
Intanto è previsto per il prossimo 20 aprile un incontro in Prefettura per cercare di capire quale sarà il futuro dei 53 dipendenti dell’”Acqua Servizi” alla scadenza del periodo di cassa integrazione e per avere risposte concrete.
Nel video allegato, ai nostri microfoni la rabbia degli operai dell’”Acqua Servizi”

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©