Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Continuno le manovre dello Stato

Esercito in azione, ma a terra restano i rifiuti

Si rischiano ronde per il periodo natalizio

Esercito in azione, ma a terra restano i rifiuti
20/12/2010, 18:12

Nell'area flegrea e' da una settimana in campo l'esercito per liberare le strade ed i punti di raccolta dalla spazzatura abbandonata da giorni. I militari oggi hanno lavorato nella zona di Pozzuoli alta liberando via Celle ed un segmento di via Luciano dall'immondizia che marciva da circa un mese. Un lavoro lungo e complicato anche a causa dell'intenso traffico veicolare nella zona che ha creato diversi problemi ai mezzi pesanti utilizzati dall'esercito per effettuare le operazioni di pulizia. Nei giorni scorsi l'esercito aveva operato a Monterusciello e al Rione Toiano. A terra ancora millecinquecento tonnellate di spazzatura che lavorando in maniera serrata con l'appoggio degli uomini e dei mezzi della ditta De Vizia si potrebbero ridurre ad un terzo entro Natale. Tutto, pero', dipende dalle possibilita' di conferire agli Stir. Anche a Bacoli la Flegrea Lavoro, la municipalizzata che svolge il servizio Igiene Urbana sta usufruendo del supporto dell'esercito. Qui la difficolta' a conferire agli Stir negli ultimi giorni ha creato nuova sovrabbondanza di sacchetti in strada. Si e' vicini a quota 400 tonnellate. La situazione piu' grave in localita' Fusaro e a Torregaveta. Intanto a Cappella da questa mattina e' partita la raccolta differenziata in tutto il quartiere. L'esperimento, come annunciato dal sindaco, sara' esteso a partire da gennaio in tutte le periferie e al centro storico.
Intanto da oggi si stanno organizzando le ronde anti rifiuti.
"Da oggi la federazione dei Verdi - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il capogruppo al comune Luigi Zimbaldi - ha attivato le ronde della spazzatura. Cittadini ed ambientalisti volontari monitoreranno gli sversamenti illeciti o fuori norma a Napoli e provincia. Controlleremo anche dove vanno a finire il rifiuti differenziati, se è vero come molti denunciano che una parte viene smistata nel tal quale vanificando gli sforzi dei cittadini che fanno la raccolta differenziata".
"Poichè per strada a Napoli ci sono oltre 2mila tonnellate - continuano Borrelli e Zimbaldi - ed in provincia circa 6mila ( per un totale di 8mila tonnellate ) dobbiamo evitare che questo natale di spazzatura diventi una tragedia tra roghi e strade bloccate.
Il primo esposto documentato è stato realizzato contro i ristoranti McDonald's di Napoli che smistano i loro rifiuti senza differenziarli, in buste aperte lasciate in mezzo alla strada. eppure hanno soldi e personale per seguire le regole".
Per fare segnalazioni o offrirsi volontari basta scrivere una mail a info@verdicampania.it  oppure recarsi alla sede dei Verdi per la costituente ecologista a Via cervantes 55/16.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©