Provincia / Caserta

Commenta Stampa

L'uomo già in carcere nell'ambito dell'operazione Centopassi

Estorsioni a Grazzanise, altra ordinanza per il ras dei Casalesi

Fusco condannato a 14 anni di reclusione

.

Estorsioni a Grazzanise, altra ordinanza per il ras dei Casalesi
20/12/2012, 13:42

CASERTA - Una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita questa mattina dai Carabinieri di Grazzanise nei confronti di Maurizio Fusco, ritenuto referente di zona del gruppo camorristico riconducibile alla fazione Schiavone del ‘clan dei  Casalesi’ operante nei Comuni di Grazzanise e Santa Maria La Fossa. L’uomo, un 31enne di Bellona, attualmente detenuto presso la casa circondariale di Benevento, é indagato dal 2006, per una serie di estorsioni aggravate dal metodo mafioso a danno di alcuni imprenditori, per le quali nel 2009 con l'operazione 'Centopassi' furono arrestate altre 9 persone. Lo scorso 4 dicembre Fusco è stato condannato a 14 anni di reclusione dal Tribunale di S. Maria Capua Vetere. L’uomo era già detenuto dallo scorso agosto dopo un altro decreto di fermo di indiziato di delitto per estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’ordinanza di questa mattina rientra nel prosieguo delle attività investigative svolte dalla Stazione dei Carabinieri di Grazzanise, con l’intento di debellare quotidianamente la fazione malavitosa riconducibile alla famiglia Schiavone del “clan dei Casalesi” operante nell’area dell’agro-caleno.

Commenta Stampa
di Daniela Volpecina
Riproduzione riservata ©