Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Casalesi, fermati 20 affiliati alla fazione degli Schiavone

Estorsioni, armi e traffico di auto: maxi-blitz nell’agro aversano

Indagine dei carabinieri del reparto territoriale di Aversa

.

Estorsioni, armi e traffico di auto: maxi-blitz nell’agro aversano
11/01/2013, 11:33

AVERSA - Alle prime luci dell’alba è scattata una maxi-operazione dei carabinieri del Reparto territoriale di Aversa che ha portato all’arresto di 20 affiliati al clan dei Casalesi, fazione degli Schiavone; l’accusa, per gli arrestati, è di associazione mafiosa, estorsione, armi e riciclaggio di auto di grossa cilindrata. L’operazione, che è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha consentito di smantellare un gruppo di soggetti che esercitava un pressante controllo del territorio attraverso l’imposizione del metodo mafioso. Ma procediamo con ordine. I presunti esponenti del clan dei Casalesi destinatari delle ordinanze di custodia eseguite stamane si presentavano dagli imprenditori e dai commercianti dell’agro aversano per riscuotere il pizzo nell’imminenza delle festività di Natale, Pasqua e Ferragosto. Dalle vittime pretendevano somme di denaro che, dicevano, sarebbero state destinate ai carcerati. In molte occasioni, invece, dicevano di essere stati mandati “dagli amici di Casal di Principe” e che era giunto il momento “di mettersi a posto”. I proventi dell’attività estorsiva, estesa dal clan fino al basso Lazio, venivano poi riciclati attraverso l’immissione sul mercato di auto di grossa cilindrata rubate sia in Italia che all’estero. Le vetture finivano in concessionarie e autorivendite dopo la modifica dei numeri di matricola e dei documenti. Agli acquirenti venivano spacciate come automobili importate dalla Germania. I venti arresti eseguiti oggi dai carabinieri di Aversa sono frutto di indagini condotte attraverso intercettazioni telefoniche e ambientali e sulla base di dichiarazioni rese dai collaboratori di giustizia.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©