Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Casagiove

Estorsioni per clan Perreca, 51enne ai domiciliari -video

Per l’accusa: chiedeva soldi per famiglie affiliati detenuti

.

Estorsioni per  clan Perreca, 51enne ai domiciliari -video
10/12/2013, 10:56

CASAGIOVE – E’ stato fermato dai carabinieri e, dopo le formalità di rito, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in quanto responsabile, in concorso con altri, del reato di estorsione con l’aggravante del metodo mafioso. Andrea Menditto, 51enne di Casagiove, si è visto notificare dai militari della locale stazione dell’Arma il relativo provvedimento cautelare, emesso dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Napoli che ha concordato pienamente con le risultanze della complessa attività info-investigativa. Entrando più nei dettagli, le indagini, che sono state condotte sia mediante attività di pedinamento che di riscontri di polizia giudiziaria, hanno consentito di accertare gravi indizi di reità a carico del 51enne e di altri indagati, in precedenza già risultati destinatari di analogo provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria competente. In particolare le indagini dei carabinieri di Casagiove hanno consentito di: determinare l’appartenenza degli indagati al clan Perreca, attivo in particolare a Recale e nei comuni limitrofi; accertare due episodi estorsivi commessi nei confronti di un imprenditore di Casagiove nel corso dell’anno 2013; quantificare in tremila euro la somma versata a titolo di offerta destinata alle famiglie degli affiliati detenuti; individuare, infine, mandante ed esecutore dell’attività estorsiva. A conclusione delle indagini, come si diceva, che hanno portato alla notifica di diversi provvedimenti di custodia cautelare, Menditto è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Casagiove.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©