Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Illustrati durante un convegno i risultati dell’iniziativa

“Facciamo un pacco alla camorra”, in campo la Provincia -video

Libera e Comitato Don Peppe Diana insieme per la legalità

.

“Facciamo un pacco alla camorra”, in campo la Provincia -video
17/12/2013, 11:28

CASERTA - Anche quest’anno l’amministrazione provinciale di Caserta si conferma al fianco del Comitato “Don Peppe Diana” e di Libera, in occasione dell’iniziativa “Facciamo un pacco alla camorra” i cui risultati sono stati presentati questa mattina nel corso di un convegno ospitato nella sala consiliare dell’Ente di Corso Trieste a Caserta. “Facciamo un Pacco alla Camorra” è il risultato di un progetto in rete che vede coinvolto un numeroso gruppo di soggetti tra cooperative sociali, imprese che hanno denunciato il racket ed associazioni impegnate per il riscatto del territorio. “L’iniziativa – è stato spiegato nel corso dei lavori del convegno - intende promuovere una filiera produttiva etica partendo dalle attività sociali sorte proprio nei luoghi che una volta erano simboli di violenza e di sopraffazione e oggi, invece, sono rinati a nuova vita grazie alla collaborazione tra le istituzioni e tutte le realtà sociali del territorio”. Quest’anno l’iniziativa si presenta con delle importanti novità:  i prodotti saranno sottoposti a severi controlli di qualità e venduti con marchio unico ad ombrello “Nco–Nuovo Commercio Organizzato” attraverso il riuso produttivo e sociale dei beni confiscati alla camorra e dei beni comuni su “Le Terre di Don Peppe Diana”. Al tavolo dei lavori, accanto al presidente della Provincia Domenico Zinzi, il magistrato della Corte di Cassazione Raffaello Magi, il coordinatore del Comitato “Don Peppe Diana” Valerio Taglione, il referente provinciale di Libera Gianni Solino e l’avvocato Giovanni Zara in rappresentanza della Federazione nazionale antiracket.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©