Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Federalismo Democratico: convegno a Villaricca con Luca Meldolesi


Federalismo Democratico: convegno a Villaricca con Luca Meldolesi
17/02/2012, 13:02

Si terrà a Villaricca presso la sala conferenze dell'Associazione ALI (Via Genovesi 5) il 21 alle ore 16.30 il convegno “FEDERALISMO DEMOCRATICO: Nuove Idee per lo Sviluppo Locale nell'area Napoli Nord” promosso dall’'Associazione Eugenio Colorni e dall'Associazione Effedì' – Federalismo Democratico.

Stanchi di sentir parlare di un federalismo fiscale oppressivo, inconcludente e antidemocratico e convinti della necessità di un federalismo autenticamente democratico che trasformi l'oppressione in liberazione, gli organizzatori del convengo intendono promuovere la formazione di una rete federalista democratica a partire dal lavoro teorico e pratico del prof. Luca Meldolesi e dialogando apertamente con le istituzioni e la società civile.

Oltre al prof. Meldolesi, autore di numerose pubblicazioni sul tema del Federalismo Democratico, e ai rappresentanti della rete federalista democratica nazionale, é prevista la partecipazione degli amministratori locali dell'area Napoli Nord, Franco Gaudieri – Sindaco di Villaricca, Venanzio Carpentieri – Sindaco di Melito, Giovanni Porcelli – Sindaco di Mugnano, On. Raffaele Topo – Consigliere regionale. INterverranno inoltre Caterina Farao – Coordinatrice nazionale Associazione Effedì, Mita Marra – Presidente Associazione Colorni.

Approfondimento
Federalismo Democratico è federalismo nel senso classico, ovvero è parte del grande processo di federalizzazione che avanza dall’immediato dopoguerra e che ha sorretto via via la costruzione europea. Ma, contemporaneamente, è un federalismo che pone l’accento sul processo di democratizzazione. Federalismo Democratico identifica uno spazio specifico all’interno del processo storico di federa zione del nostro tempo; uno spazio di libertà a cui finora non appartengono fino in fondo né il federalismo italiano, né quello europeo.

Una politica federalista democratica in Italia è possibile a partire dalla riforma del Titolo V della Costituzione che al primo comma (art. 114) recita testualmente “La Repubblica è costituita dai Comuni, dalle Province, dalle Città metropolitane, dalle Regioni e dallo Stato”. La base democratica federalista italiana è dunque costituita dai Comuni che la riforma pone al primo posto dando ad essi pari dignità istituzionale rispetto agli altri enti territoriali e soprattutto rispetto allo Stato. Ed è possibile a partire dall’applicazione di alcuni principi pratici, ben funzionanti nei paesi federalisti democratici del Nuovo Mondo (USA, Cana, Australia, Nuova Zelanda), quali l’Accountability (rendicontazione, affidabilità, responsabilità), la collaborazione e l’emulazione istituzionali, la sovranità del cittadino, l’interpenetrazione tra politica e amministrazione, l’imprenditorialità come motore dello sviluppo, il dialogo tra le imprese e tra queste e la PA.

L’idea è, dunque, quella di partire dai comuni che attraverso un nuovo dialogo con i cittadini, gli imprenditori e i funzionari pubblici riescano ad aprire una strada nuova basata sullo sprigionamento delle energie (sociali e produttive) e non sulla semplice spartizione delle risorse.

L’associazione Effeddì, nata nel 2011, presieduta dal prof. Meldolesi e coordinata da Caterina Farao, è un’associazione di livello nazionale che si propone di connettere tutti i nodi di questa rete in modo orizzontale e dal basso, affinché interagiscano tra di loro a geometrie variabili attraverso incontri, dibattiti, ricerche e progetti; promuovendo e provocando contaminazione di saperi, competenze, esperienze (PA e PMI) e di territori.

L’associazione Colorni, nata a Napoli nel 2004 intorno ad un gruppo di ex allievi del Prof. Luca Meldolesi che hanno sperimentato, negli ultimi 20 anni, principi quali il possibilismo economico, il metodo dell’affetto, gli insegnamenti dell’economista Albert Hirschman, il coraggio dell’innocenza dell’intellettuale antifascista Eugenio Colorni, attualmente presieduta dalla prof.ssa Mita Marra, è promotrice di una serie di attività di approfondimento della tematica del federalismo democratico a partire dalla lettura e dallo studio di alcuni classici italiani come Cattaneo, Salvemini e Sturzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©