Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Felice Iossa interviene all'incontro di Alleanza Riformista


Felice Iossa interviene all'incontro di Alleanza Riformista
07/03/2010, 19:03

Felice Iossa, candidato del Pd al consiglio regionale della Campania, ha partecipato stamattina all’incontro di presentazione della lista di Alleanza Riformista al comune di Pomigliano d’Arco. Al centro Paolo Borsellino di via Locatelli sono intervenuti, tra gli altri, il candidato sindaco del centrosinistra Onofrio Piccolo e la candidata al consiglio regionale della Campania Adriana Palladino.
“Pomigliano d’Arco – ha sottolineato l’onorevole Iossa - è sempre stata una città a forte tradizione socialista, un grande laboratorio politico di sinistra. Rappresentiamo uno spaccato del Mezzogiorno: il tessuto industriale è stato ferito a morte dalla crisi dell’auto, l’Alenia è in difficoltà, gli operai di Ansaldo e Fincantieri sono in cassa integrazione, la Montefibre versa in pessime condizioni e l’intera provincia partenopea è una colata indistinta di cemento”. La ricetta per uscire fuori dall’immobilismo è la “ricomposizione del tessuto sociale mettendo insieme il riformismo socialista di sinistra, l’ispirazione operaia e il cattolicesimo democratico”.
“Una nuova generazione di giovani - spiega Felice Iossa ai presenti – deve essere in grado di prendere in mano il destino di Pomigliano d’Arco e della Regione Campania. C’è bisogno di freschezza, passione civica, lealtà e serietà. In politica si possono commettere degli errori, ma non deve mai venire meno la coerenza. Il socialismo è l’essenza stessa della sinistra italiana e un vero socialista, progressista e liberale, non può riconoscersi nella destra”. Felice Iossa utilizza una metafora: “Non sono una farfalla che vola di fiore in fiore, io sono come l’edera che dove nasce muore”.
Riguardo alle elezioni regionali del 28 e 29 marzo, ha aggiunto Iossa: “Oggi la solidarietà Nord-Sud si è rotta e i rappresentanti di Governo inseguono il falso mito della questione settentrionale. Vincenzo De Luca rappresenta il vero uomo del fare e un profondo conoscitore della macchina amministrativa. Ha trasformato Salerno dal punto di vista urbanistico: la città è ordinata, vivibile, le forze dell’ordine sono presenti sul territorio e gli operatori ecologici mantengono pulite le strade”. L’onorevole Iossa si mostra ottimista sul futuro della Regione Campania: “Possiamo essere la risposta alla crisi italiana e abbiamo i numeri per farlo. Ogni anno accogliamo 180 milioni di visitatori, siamo la prima regione quanto a cultura e ricerca scientifica, con punte di eccellenza per il settore moda, l’agroalimentare e l’enogastronomia”. “Un volano di sviluppo – conclude il candidato del Pd - è rappresentato dal porto: Napoli, Salerno e Brindisi in rete con il sud della Francia e della Spagna per recuperare la centralità all’interno del Mediterraneo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©