Provincia / Nola

Commenta Stampa

Festa dei Gigli: Chiusura con Enzo Avitabile e altri artisti

Vietati i fuochi pirotecnici per motivi di sicurezza

Festa dei Gigli: Chiusura con Enzo Avitabile e altri artisti
26/06/2013, 13:21

NOLA - Saranno gli artisti Enzo Avitabile con i Bottari e il rapper Clementino a chiudere questa sera i festeggiamenti dell’edizione 2013 della Festa dei Gigli. L’evento, in programma in piazza Duomo dalle ore 21,30, sarà preceduto dalla premiazione del “giglio virtuoso” istituito dalla fondazione che sarà consegnato dal vescovo Beniamino Depalma alla corporazione che si è distinta nel corso dell’anno, in particolare durante la ballata e la processione pomeridiana di domenica, con un comportamento legato al culto paoliniano.

Come annunciato, a chiusura del concerto non ci sarà lo spettacolo di fuochi pirotecnici severamente vietato dal commissariato di polizia per motivi di sicurezza.

“La città di Nola attende con ansia l’esibizione di due grandi artisti come il noto rapper Clementino ed Enzo Avitabile accompagnato dai Bottari – ha annunciato l’assessore ai beni culturali Cinzia Trinchese -. Non potevamo chiudere i festeggiamenti di questa edizione della Festa in modo migliore. Un bilancio più che positivo che premia il lavoro di squadra di quanti hanno investito il loro tempo, le loro energie e la loro professionalità in un progetto di rilancio della kermesse in onore di san Paolino con un calendario di appuntamenti sobrio ma variegato con la promozione di eventi organizzati principalmente dai giovani del territorio. Un esempio forte di appartenenza alla città che affonda le sue radici in una tradizione millenaria che va valorizzata con momenti culturali e di spettacolo. Abbiamo investito nei giovani scegliendo serate, soprattutto per il post festa, adatte alle nuove generazioni come i comici di Made in Sud, rivelazione televisiva dell’anno, ed artisti come Clementino ed Avitabile, quest’ultimi entrambi legati, seppur in modo diverso, alla nostra città. Il segreto è incominciare, muovere i primi passi verso il cambiamento e speriamo di aver portato una ventata di novità a questo giugno nolano che, seppur con un budget esiguo, non ha deluso le aspettative”.

Intanto domani, giovedì 27 giugno, alle ore 18 nella chiesa dei SS Apostoli si terrà il convegno dal titolo “San Paolino cantore e patrono della città”. Ad aprire i lavori il saluto del vescovo mons. Beniamino Depalma e del sindaco Geremia Biancardi. Interventi di Isabella D’Auria, dottore di ricerca presso l’università Federico II di Napoli e dei docenti universitari Gennaro Luongo e Teresa Piscitelli. A coordinare Antonio V. Nazzaro, presidente del centro studio e documentazione su Paolino di Nola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©