Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Blitz dei carabinieri in una villetta di Pescopagano

Festa d’onomastico incastra il latitante Marco Mariano

E’ a capo della cosca attiva nei Quartieri Spagnoli

.

Festa d’onomastico incastra il latitante Marco Mariano
26/04/2013, 11:04

CASTEL VOLTURNO - Il latitante Marco Mariano, 58 anni, a capo dell’omonimo clan attivo nei Quartieri Spagnoli di Napoli, è stato individuato e arrestato a Castel Volturno dai carabinieri. Al boss i militari dell’Arma hanno notificato un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, per una pena di 10 mesi e 19 giorni di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. Marco Mariano si era reso irreperibile da circa un mese, proprio per sfuggire alla notifica del provvedimento di carcerazione. I carabinieri lo hanno sorpreso, in tarda serata, alla fine di un lungo pranzo con la moglie, i figli e altri parenti in una villetta in località Pescopagano. Il gruppo festeggiava l’onomastico del boss, San Marco appunto, con un pranzo a base di pesce. I militari non hanno fatto altro che seguire i suoi parenti, sicuri che almeno nel giorno del suo onomastico, si sarebbero ricongiunti con il boss. Mariano, detto ‘o picuozzo, è a capo della cosca che da anni è impegnata in una guerra con altri clan, per il controllo dei Quartieri Spagnoli. Entrando più nei dettagli, il clan Mariano si afferma nei Quartieri Spagnoli dopo la prima metà del 1980, quando inizia il declino dei cutoliani, contrapponendosi prima ai Di Biasi, poi alla Nuova Famiglia e, infine, venendo ai giorni nostri, al clan Elia.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©