Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Blitz dell’Arma, in corso presentazione di bici elettriche

Festa non autorizzata in autosalone, scatta sequestro -video

Diverse le sanzioni amministrative elevate, due denunce

.

Festa non autorizzata in autosalone, scatta sequestro -video
04/03/2014, 12:16

MARCIANISE - I carabinieri della compagnia di Marcianise, agli ordini del capitano Nunzio Carbone, coadiuvati dal personale del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Caserta, hanno eseguito la notte scorsa - e fino alle prime ore della mattinata di oggi - un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato a prevenire incidenti stradali e la commissione di reati in genere, a ridosso della festività del carnevale. Nel corso del servizio, i militari dell’Arma hanno eseguito un controllo presso una concessionaria di autovetture, ubicata lungo la strada provinciale 336, nel territorio di Marcianise, dove era in corso una manifestazione pubblicitaria volta alla promozione di biciclette elettriche a pedalata assistita, con seguito di intrattenimento musicale e somministrazione di bevande. Dal controllo sono emerse diverse irregolarità. Innanzitutto, quattro lavoratori, tra cui l’amministratore, non sono stati in grado di fornire la regolare documentazione di occupazione, per tale motivo è stato elevato verbale di violazione amministrativa per 20mila euro e adottato un provvedimento di sospensione immediata dell’attività. E ancora: è stato accertato che l’attività di discoteca era esercitata in assenza delle prescritte autorizzazioni e del parere di agibilità per locali di pubblico spettacolo, nonché la mancanza delle autorizzazioni per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande e l’assenza della Dia/Scia sanitaria; per tale motivo è scattata una sanzione amministrativa per 8mila euro. Infine, 4 lavoratori del servizio catering non sono risultati in possesso di regolare documentazione di occupazione; per tale motivo è stato elevato verbale di violazione amministrativa per 20mila euro e adottato un provvedimento di sospensione immediata dell’attività. Al termine del controllo, è stata sequestrata la concessionaria (con annesso deposito) unitamente al materiale presente all’interno e, contestualmente, sono state deferite in stato di libertà il proprietario della struttura e l’organizzatore dell’evento.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©