Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Decine di videogiochi illegali sequestrati

Figlio “schiavo” dei videopoker: padre li fa sequestrare


Figlio “schiavo” dei videopoker: padre li fa sequestrare
02/05/2012, 19:05

SALERNO – “Salvate mio figlio. Sperpera tutti i soldi giocando ai videopoker che lo stanno rovinando”. È il grido d’allarme che un genitore, padre di uno studente minorenne accanito giocatore di videopoker, ha lanciato ai carabinieri che ieri hanno controllato sale giochi, circoli ricreativi e bar. Una decina i videopoker illegali sequestrati dai militari della stazione dei carabinieri, agli ordini del maresciallo Giuseppe Esposito, che hanno messo a segno i controlli insieme ai funzionari della Siae.
Quattro titolari di sale giochi, circoli ricreativi e bar fuori legge sono stati denunciati a piede libero per esercizio di gioco d’azzardo sprovvisti delle autorizzazioni del Monopolio di Sato per ospitare nei loro locali i videopoker. I controlli sono iniziati nella tarda serata di sabato e sono continuati per tutta la giornata di ieri.
Circa una quindicina di militari di Olevano sul Tusciano e Battipaglia si sono adoperati effettuare i controlli. In una sala giochi, dove sono stati scoperti tre videopoker, c’erano molti giovani, tra cui diversi minorenni, che addirittura erano in fila per giocare con i videopoker illegali. Studenti che spesso marinano la scuola per recarsi nelle sale giochi o bar  sperperano denaro giocando ai videopoker.
Ad Olevano sul Tusciano ma anche nei comuni limitrofi di Battipaglia e Montecorvino Rovella il fenomeno del gioco d’azzardo è molto diffuso e proprio come aveva denunciato pochi giorni fa il padre disperato le sale da gioco e i bar pullulano di studenti e minorenni. L’operazione di controllo ha colto di sorpresa i gestori dei locali fuori legge ed anche i tanti frequentatori. Le multe elevate nei confronti dei titolari degli esercizi commerciali non in regola ammontano ad oltre 20mila euro.
I controlli saranno effettuati anche nei prossimi giorni sia ad Olevano sul Tusciano che nei centri vicini nella speranza che gli assidui giocatori d’azzardo e gli studenti non si spostino in altri circoli ricreativi e bar del circondario. Qualche giorni fa sempre i carabinieri hanno sequestrato altri dieci videopoker illegali in bar e circoli ricreativi di Battipaglia.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©