Provincia / Benevento

Commenta Stampa

Firmato un Protocollo d’intesa tra le città di Aversa, Benevento e Caserta


Firmato un Protocollo d’intesa tra le città di Aversa, Benevento e Caserta
31/10/2011, 13:10

Benevento, 31 ottobre 2011 – Firmato a Roma un Protocollo d’intesa per l’elaborazione e l’attuazione di una visione di sviluppo coesa e condivisa dell’area vasta incentrata sui territori dei Comuni di Aversa, Benevento e Caserta. La firma è avvenuta nell’ambito della terza preconferenza “La Rete dei Territori”, promossa dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e a sottoscrivere il documento per conto del Comune di Benevento è stato il consigliere Angelo Miceli, delegato dal sindaco.

Il Protocollo d’intesa punta ad assicurare all’area vasta incentrata sui territori dei Comuni di Aversa, Benevento e Caserta uno sviluppo coeso e condiviso al fine di promuovere uno sviluppo territoriale che sia in linea con le indicazioni programmatiche europee, nazionali e regionali e rafforzare i processi di governance e collaborazione istituzionale.

Gli obiettivi dell’accordo sono in pratica quelli di valutare i modi e le forme con cui le città interessate intendono rapportarsi alle reti e agli hub di scala europea, puntando tra l’altro alla rifunzionalizzazione ed al riutilizzo di aree ed immobili dismessi o sottoutilizzati di proprietà statale e regionale al fine di creare nuove opportunità insediative.

Per attuare questi obiettivi verrà istituito un Comitato Strategico Territoriale dell’area vasta dei Comuni di Aversa, Benevento e Caserta che, tra i compiti primari, avrà anche quello di individuare ed attivare nuovi canali finanziari nell’ambito delle risorse messe a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dall’Unione Europea.

Il Protocollo d’intesa rappresenta un ulteriore sviluppo del Progetto di Territorio per Benevento, che ha portato all’individuazione, da parte del Ministero dei Trasporti, delle città di Aversa, Benevento e Caserta quali nodi urbani territoriali, essendo le città in questione interessate dai grandi interventi infrastrutturali ricompresi nei corridoi europei I e VIII.

Tra le tematiche che saranno oggetto di particolare approfondimento nell’ambito della nuova fase del Progetto Territorio (che, com’è noto, ha già prodotto i primi e concreti risultati: vedi l’insediamento del Data Center delle Poste Italiane) vi sono:

- il sistema di connessioni della città e della rete ferroviaria nazionale;
- la creazione di opportunità insediative per funzioni di rilievo territoriale nell’ambito del rione Ferrovia, complementari alla trasformazione urbanistica dell’ex Tabacchificio;
- la connettività tra la stazione centrale ed il tessuto urbano – con particolare riferimento alla viabilità di raccordo con i rioni Libertà e Ferrovia ed il centro storico (in questo ambito si sta sviluppando la progettazione del nuovo ponte sul fiume Calore, in corrispondenza della Torre Biffa).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©