Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Forio, privatizzazione del palasport: le squadre in rivolta


Forio, privatizzazione del palasport: le squadre in rivolta
16/01/2012, 09:01

A Forio, uno dei sei Comuni dell’isola d’Ischia, dopo aver privatizzato parte della spiaggia della Chiaia, l’Amministrazione comunale ha deciso di dare in gestione ai privati le pochissime strutture sportive pubbliche presenti sul territorio e cioè i campi sportivi della Frazione di Panza, quello di Forio centro e il Palazzetto dello Sport. La paventata privatizzazione delle strutture sportive foriane sta mandando su tutte le furie genitori, atleti, semplici cittadini e dirigenti sportivi che nel tempo hanno sostenuto investimenti per mantenere e salvaguardare, anche al fine di rendere fruibili, le strutture sportive. E così stamattina tre società sportive locali tra le più rappresentative, il Forio Calcio, il Forio Basket e il Soccer Panza hanno deciso di dare vita ad una iniziativa clamorosa: i giocatori delle rispettive squadre sono scesi in campo indossando le divise alla rovescia. E’ accaduto al Palazzetto dello Sport dove il Forio Basket era impegnato in una partita interna di campionato e al campo sportivo dove giocatori del Forio Calcio, squadra che milita in Promozione, nella partita contro il Vitulazio sono entrati in campo indossando alla rovescia la storica divisa bianco verde. Quella di oggi è solo la prima clamorosa iniziativa messa in essere dalle associazioni sportive di Forio per scongiurare la gestione privata delle strutture sportive locali. Noi riteniamo che le strutture sportive dovrebbero essere gestite direttamente dal Comune e, soprattutto, che i ragazzi di Forio, dell’isola d’Ischia e dell’Italia intera dovrebbero avere l’opportunità di svolgere attività sportiva gratuitamente e per trecentosessantacinque giorni all’anno. Perché lo sport nell’attuale società dell’obesità e della vita sedentaria dove i ragazzi sono sempre più abituati a trascorrere il loro tempo libero davanti alla tv o ai videogiochi, dovrebbe essere considerato alla stregua del diritto allo studio da garantire a tutti indistintamente e in maniera gratuita. E a Forio la privatizzazione della gestione delle strutture sportive farà lievitare i prezzi per le famiglie i cui bambini sono impegnati a svolgere la loro attività negli impianti sportivi pubblici. Ecco perché deve essere assolutamente scongiurata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©