Provincia / Torre Annunziata

Commenta Stampa

Polemica a distanza tra il sindaco e il regista

Fortapasc, Starita risponde a Marco Risi:"Non conosce Torre"

Il regista: "La città non è cambiata dai tempi di Siani"

.

Fortapasc, Starita risponde a Marco Risi:'Non conosce Torre'
02/09/2011, 15:09

TORRE ANNUNZIATA - Non aveva fatto parlare tanto di se nemmeno al momento della prima proiezione in sala. Nemmeno al momento delle tre nomination al Premio David di Donatello. Fortapasc, il film di Marco Risi che racconta la vita e le inchieste del giornalista oplontino, Giancarlo Siani, è tornato nell'occhi del ciclone. Tutto è nato dopo una lettera, peraltro per nulla accusatoria, del sindaco di Torre Annunziata, Giosuè Starita, rivolta alla Rai circa la messa in onda del film di Risi. "Racconta l'indimenticato Siani - aveva scritto il primo cittadino torrese - ma anche una città che oggi non c'è più. Suggerisco alla Rai di fare un supporto integrativo al film per raccontare la Torre di ieri e di oggi". Alle parole scritte, quelle pronunciate dal regista, Marco Risi, il quale alla stampa si è detto deluso dai pareri del sindaco, considerato una persona per cui "ha poca stima" e che non si accorge che la città non è cambiata dai tempi di Siani. Pronta, pertanto, ai nostri microfoni, la controrisposta di Starita: "E' vero che tante cose sono rimaste come allora, ma è anche vero che tanto è stato fatto. Non possiamo dire che la camorra è stata annientata, ma di certo non padroneggia in città come qualche anno fa. Risi manca da parecchio da Torre Annunziata. Da quando c'è stata la prima del film, proprio qui in città. E forse Risi non c'è mai più tornato qui". Nel video allegato, l'intervista al sindaco oplontino.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Termovalorizzatori in Campania: favorevoli o contrari?

L' emergenza rifiuti che sta attanagliando la regione pone di fonte ad uno scontro l'amministrazione del Comune di Napoli e quella di Palazzo Santa Lucia. Mentre il sindaco de Magistris è convinto dell'inutilità degli inceneritori sul territorio cittaino, Caldoro la pensa esattamente in modo diverso. Lei è favorevole o contrario all’apertura dei termovalorizzatori? N.B. Suggerite argomenti per i nostri sondaggi . Si tratta di opinioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere agli utenti di esprimere la loro opinione(e di intervenire).