Provincia / Frattamaggiore

Commenta Stampa

Frattamaggiore: "Cittadinanza attiva e progetti europei"

Sulla gestione dei conflitti in contesti multiculturali

Frattamaggiore: 'Cittadinanza attiva e progetti europei'
15/07/2013, 11:08

FRATTAMAGGIORE - Mercoledì 17 e giovedì 18 luglio, dalle 18.00 alle 20.00, presso il Centro Il Cantiere (Vicolo VI Durante 5) si svolge la seconda edizione del seminario “Cittadinanza attiva e progetti europei”, incentrato sulla “Gestione dei conflitti in contesti multiculturali”.

Il seminario è rivolto a operatori nell’ambito dell’educazione, referenti di associazioni ed enti pubblici, cittadini stranieri. La partecipazione è gratuita e ed è previsto il rilascio di un attestato finale.

I contenuti del seminario:

- formazione su strumenti e risorse per l’educazione interculturale e l’inclusione sociale, in particolare per la gestione dei conflitti in contesti multiculturali;

- introduzione alle opportunità di formazione offerte dalla Commissione Europea attraverso la mobilità e il valore dell’esperienza interculturale nell’educazione permanente degli adulti: Life Long Learning Program e progetti Grundtvig, che sostengono adulti e giovani attraverso esperienze di istruzione e formazione all’estero;

- presentazione del progetto EPAEMSI (European Partnership on Adult Education and Mobility for Social Inclusion) e scambio internazionale di buone prassi educative sull’inclusione degli adulti in situazioni di svantaggio.

Il Seminario introduce al Programma di Educazione Permanente “Life Long Learning” della Commissione Europea e alle opportunità di educazione interculturale attraverso la mobilità internazionale.

Attraverso momenti teorici e di sperimentazione pratica, propone nuovi spunti e strumenti educativi per gli operatori sociali, educatori, volontari e referenti di associazioni ed enti pubblici. Offre, inoltre, ai cittadini stranieri un’opportunità di confronto e un’occasione per contribuire al miglioramento dei rapporti interculturali all'interno della propria comunità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©