Provincia / Frattamaggiore

Commenta Stampa

Frattamaggiore in piazza contro il ddl intercettazioni


Frattamaggiore in piazza contro il ddl intercettazioni
20/06/2010, 20:06

FRATTAMAGGIORE - Successo per la manifestazione, “No Bavaglio” che si è tenuta nel tardo pomeriggio di ieri. Una manifestazione contro la legge Bavaglio che ha messo insieme tutte le forze che in queste settimane hanno lottato e si sono mobilitate contro il ddl intercettazioni e i suoi effetti devastanti sulla libertà di stampa in Italia.L’iniziativa era stata lanciata una settimana fa dal social network, Facebook raccogliendo in pochi giorni centinaia di adesioni.
Così venerdi pomeriggio in tanti si sono ritrovati presso la statua di Durante per dar vita ad un vero e proprio happening mentre lo striscione con la scritta “No Bavaglio” (la lettera B. era ingabbiata) ha attirato la curiosità dei tanti automobilisti che a quell’ora affollano la rotonda. Alle 19 e 30 parte il corteo che percorre il corso, tra qualche applauso, gli slogan, le bandiere e i volti imbavagliati da fazzoletti bianchi a ricordare il bavaglio che il provvedimento del Governo impone all’informazione. In piazza il piccolo palco si affolla e la manifestazione entra nel vivo con gli interventi che danno voce al dissenso contro la legge “liberticida” e la musica di Pasquale Vergara (chitarra) e Antonietta Esposito (voce) dell'ensemble musicale dell'associazione culturale Imma Bandiera. Pietro Lupoli del Popolo Viola accusa il governo “di voler imbavagliare l’ informazione, decidendo ciò che noi dobbiamo sapere e ciò che i giornali devono scrivere”. Poi con Orlando Munciguerra leggono un pezzo delle intercettazioni tratti dall’”inchiesta Tarantini”. Prendono la parola anche, Antonietta Pellicanò, e Mimmo Giuliano dell’associazione “Irma Bandiera”, Giancarlo Buonomo del “Comitato Obama” e ancora, Ferdinando Tavasso , Luca De Cristofaro per l’associazione” Sottoterra” che ha letto l’articolo 21 della Costituzione Italiana e Luca Pollasto, Prc che si è augurato che “manifestazioni come questa si possano ripetere al più presto e che l’ iniziativa di questa sera non sia l’ultima”, poi ancora musica.
Una serata ricca di contenuti, partecipazione civile e musica a cui hanno partecipato i rappresentanti di associazioni, partiti, semplici cittadini e operatori dell’informazione. Per la Giunta comunale c’era l’assessore, Pino Grassia, mentre il Consigliere comunale del Pd, Daniele Barbato era presente con i militanti dell’associazione, “80027” Tra gli altri c’erano: il segretario del Prc, Angelo Salomone e quello di Sel, Franco Sessa. In piazza anche alcuni giornalisti, Marco Di Caterino, Rocco Sessa e Arcangelo Munciguerra.
Gli organizzatori dell’iniziativa hanno espresso la loro soddisfazione per la riuscita dell’evento e ringraziato tutti i partecipanti, un ringraziamento particolare è andato all’associazione “Irma Bandiera. Nei prossimi giorni – fanno sapere - saranno messe a punto altre iniziative contro questo come altri provvedimenti illiberali del Governo Berlusconi. Il prossimo appuntamento rimane quello del primo luglio a Roma.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.