Provincia / Frattamaggiore

Commenta Stampa

Frattamaggiore: riequilibrio a sinistra


Frattamaggiore: riequilibrio a sinistra
14/02/2011, 14:02

Frattamaggiore, 14 febbraio 2011 - La Federazione della SINISTRA del Partito della rifondazione comunista di Frattamaggiore, comunica: “Siamo stati, siamo e saremo parte integrante del Centro-Sinistra, garantendo sempre un DISINTERESSATO contributo nell'esclusivo interesse della cittadinanza. E' ancora forte la convinzione circa la validità del programma politico-elettorale che ha visto il Centro-Sinistra prevalere con oltre il 60% delle preferenze. Ci preoccupa lo slittamento verso il CENTRO, non solo sul versante istituzionale ma anche e soprattutto sul terreno delle concrete scelte programmatiche. Si va così configurando, infatti, una coalizione di CENTRO-CENTRO, più che di CENTRO-SINISTRA. Sarà forse anche per questo che il programma politico sottoscritto da tutti i partiti del centro-sinistra non riesce in alcun modo a decollare? Il Partito della Rifondazione Comunista, anche tramite la costituzione della Federazione della Sinistra (il soggetto che ha l'ambizione di UNIRE la Sinistra, invertendo la tendenza rispetto ad un passato di divisioni), ritiene indispensabile riequilibrare gli assetti politico-amministrativi della coalizione. Noi chiediamo un riequilibrio a Sinistra non solo per quanto concerne l'"organigramma", che richiederebbe l’AZZERAMENTO della giunta (condizione che sarebbe necessaria ma non sufficiente ), ma principalmente sul terreno programmatico. Riteniamo che sia dovere di tutti noi porci in sintonia con le istanze che ci hanno visti vittoriosi.
Riteniamo di possedere le capacità (con tutte le donne e gli uomini della nostra comunità) per assumerci anche responsabilità dirette di governo. Per questo chiediamo a questa amministrazione anche la possibilità di esprimere il nostro contributo attraverso una giusta visibilità istituzionale anche per garantire l’originario assetto di centro-sinistra con cui è nata la programmazione politica che ci ha portato a sostenere per la seconda volta consecutiva il sindaco Francesco Russo.
Ad ogni modo, qualsiasi cosa accada, non abbandoneremo mai le ragioni sociali e le tematiche popolari e di giustizia sociale che costituiscono la ragione della nostra esistenza né ci sottrarremo alla lotta per raggiungerle. Auspichiamo, a tale proposito, che questa amministrazione anche in riferimento alle questioni delle TARIFFE TARSU E ACQUA PUBBLICA dia un segnale concreto in favore delle classi meno abbienti”. Così si espone la Federazione della SINISTRA del Partito della rifondazione comunista di Frattamaggiore,

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©