Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Nel mirino della categoria il blocco delle pratiche

Geometri in piazza contro il Genio civile

Parente: 'E' ora che le istituzioni intervengano'

.

Geometri in piazza contro il Genio civile
01/02/2012, 15:02

CASERTA - Caserta si conferma luogo di protesta. A scendere in piazza questa mattina i geometri che lamentano la scarsa collaborazione del Genio Civile. Pratiche ferme da otto mesi e assenza di controlli da parte delle istituzioni queste le accuse mosse dal presidente del collegio Paolo Parente: ‘Non è più possibile tollerare questa situazione. Il Genio Civile, nonostante i solleciti, continua a bloccare e a respingere le pratiche presentate dai geometri. Un atteggiamento denigratorio nei confronti della categoria che ora chiede l’intervento delle istituzioni’. Il corteo, partito da Corso Trieste, ha fatto sosta dapprima al Genio Civile e poi in Prefettura per sensibilizzare il Governo sulle problematiche del settore: ‘Riteniamo – ha concluso il presidente Parente – che il Genio Civile stia violando la Corte Costituzionale e chiediamo alle autorità di intervenire in tempi brevi per risolvere il problema’. Al corteo anche il sindaco di Caiazzo e consigliere provinciale Stefano Giaquinto che, in qualità di geometra, ha offerto la massima solidarietà alla categoria.

Commenta Stampa
di Daniela Volpecina
Riproduzione riservata ©