Provincia / Giugliano

Commenta Stampa

Giugliano in Campania: Firmato nella sala consiliare il Protocollo di Gemellaggio Culturale con Zungoli


Giugliano in Campania: Firmato nella sala consiliare il Protocollo di Gemellaggio Culturale con Zungoli
28/05/2012, 15:05

Si è tenuto nella mattinata di lunedì 28 maggio la firma del Protocollo di Gemellaggio Culturale tra il Comune di Giugliano e il Comune di Zungoli.
All’evento presenti per il Comune di Giugliano il Sindaco Giovanni Pianese e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Angela Rispo, per il Comune di Zungoli il Sindaco Armando Zevola ed il Dirigente scolastico Marino Perrina accompagnatore dei ragazzi e le ragazze. Inoltre hanno partecipato, Federico Vastarella e Antonio Simeone rispettivamente presidente e vicepresidente dell'associazione N'Azione Napoletana
organizzatrice dell’evento e in rappresentanza degli operatori culturali , il Direttore della biblioteca comunale Emanuele Coppola e l’attrice Teresa Barretta.
L’intento è stato quello di avviare la procedura per costituire un vincolo di Gemellaggio culturale tra le due Città, che sia orgogliosamente fondato sulla diversa ma condivisa appartenenza storica di Giovan Battista Basile alle due distanti realtà territoriali della regione Campania, perché egli nacque a Giugliano il 15 febbraio 1566 e fu Governatore a Zungoli tra il 1616 ed il 1617, ospite in quel Castello, stando al servizio di Francesco di Loffredo, Marchese di Trevico. Anche in considerazione che questo riferimento territoriale e di esperienza amministrativa appartiene alla sua biografia, ed appartiene altresì a noi, suoi lontani concittadini, nell’intento di volere approfondire la conoscenza de ‘‘I luoghi del Basile’’ e che, nel nome di Giovan Battista Basile, autore delle più belle e fantastiche invenzioni letterarie e condividere una diversa e più profonda appartenenza culturale, che sia particolarmente fondata sulla riscoperta della Fiaba come un filo che unisce ed abbraccia, tra Giugliano e Zungoli, i nostri adolescenti, perché nella Cultura siano fondate per essi le motivazioni che giustifichino l’opportunità ed il bisogno di ritrovarsi insieme.
Il patto di Gemellaggio Culturale prevede:
1. cooperare attivamente, interagendo con tutti gli organismi sovracomunali, istituzioni, fondazioni e/o associazioni che condividano il valore delle tradizioni e della memoria storica fondato sulla Cultura nel nome di Giovan Battista Basile, per la realizzazione di convegni, seminari, mostre fotografiche, esposizioni culturali ed ogni tipo di attività finalizzata ad una concreta opera di sensibilizzazione pubblica;
2. promuovere lo scambio fattivo di risorse umane e di informazione, incoraggiando così la reciproca comprensione tra i cittadini, ed in primis tra gli adolescenti delle nostre due Città;
3. dialogare con voce univoca e con le Autorità e gli organismi sovracomunali, regionali, nazionali e/o internazionali competenti in occasione di qualsiasi iniziativa culturale, turistica e multimediale che possa riguardare la conoscenza e la divulgazione delle specificità storiche, culturali e paesaggistiche che entrambe le Città contengono;
4. incontrarci annualmente allo scopo di rendere questo Gemellaggio culturale elemento permanente di scambio e di socializzazione tra le due Comunità rappresentate;
5. considerare la sottoscrizione del presente Protocollo di Gemellaggio come un atto preliminare, ma già operativo, per poter poi deliberare in merito nelle rispettive sedi istituzionali.
Alla fine della cerimonia i ragazzi sono stati accompagnati in Piazza Annunziata per assistere al Volo dell’Angelo in occasione dei solenni Festeggiamenti in onore della Madonna della Pace.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©