Provincia / Giugliano

Commenta Stampa

Giugliano: Polizia sorpresa disarma e arresta 4 malviventi durante rapina


Giugliano: Polizia sorpresa disarma e arresta 4 malviventi durante rapina
31/10/2013, 13:37

GIUGLIANO - Ieri sera, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza Giugliano – Villaricca, hanno arrestato il pluripregiudicato 24enne Giuseppe Palumbo, il 21enne Antonio Chiariello, il pluripregiudicato 20enne Giuseppe Hachroun e il 36enne, anch’egli pluripregiudicato Luigi Fumo, tutti ritenuti responsabili di sequestro di persona a scopo di rapina, detenzione e porto di armi clandestine ed alterate e del relativo munizionamento, nonché ricettazione.
I poliziotti stavano transitando lungo Via Verdi a Giugliano, quando verso le 18.50 hanno incrociato 4 persone con il viso coperto da casco integrale in sella a due motocicli. Insospettiti, si sono posti alle loro calcagna senza farsi notare. A causa dell’intenso traffico cittadino li hanno persi di vista per qualche minuto, ma poco dopo, in Via 1° Maggio, hanno però notato i due scooter, ancora in moto,  parcheggiati vicino l’ingresso di un’agenzia per scommesse sportive: due erano ancora in sella mentre gli altri due erano appena entrati nell’esercizio commerciale.
Sicuri di averli colti nella piena flagranza di una rapina, gli agenti sono intervenuti armi alla mano, facendo irruzione nell’agenzia. Uno dei due rapinatori, Palumbo, ha puntato un fucile a canne mozze all’indirizzo dei poliziotti, ma di fronte alla loro tenacia ha desistito ed ha deposto l’arma. Anche Hachroun, armato di pistola, ha puntato l’arma nei confronti dei poliziotti per poi desistere. Un altro rapinatore, Fumo, ha poi provato a confondersi tra i numerosi ostaggi, tutti stesi al suolo. I poliziotti lo hanno però individuato e con estrema cautela lo hanno avvicinato per poi sorprenderlo ed immobilizzarlo. Si era infatti liberato del casco, ma non della pistola. Successivamente è stato individuato il quarto rapinatore, Chiariello. Si era nascosto con tre persone che erano state sequestrate e rinchiuse all’interno di un bagno. Anche lui si era liberato del casco ed anche del “malloppo”. I tre ostaggi, visibilmente impauriti, gli facevano da scudo ma i poliziotti sono riusciti ad immobilizzarlo.
I quattro rapinatori sono stati quindi arrestati e subito condotti alla Casa Circondariale di Poggioreale. Le armi utilizzate per la rapina, due pistole marca beretta ed un fucile calibro 12 con le canne segate, sono state sequestrate ed il denaro rapinato, 2544 euro in banconote e monete di vario taglio è stato restituito al titolare dell’agenzia.
Palumbo è stato inoltre accusato di evasione dai domiciliari, era infatti detenuto a Villa Literno in attesa di essere giudicato per un’altra rapina.
I rilievi sulle armi consentiranno ora agli investigatori di Giugliano di risalire agli atti preparatori della rapina e ad eventuali complicità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©