Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Scuole ed associazioni per il rilancio del territorio

“I giovani protagonisti del proprio tempo”,parte il progetto


“I giovani protagonisti del proprio tempo”,parte il progetto
13/01/2010, 13:01

TORRE DEL GRECO - Dalla riscoperta delle risorse del territorio alla promozione del turismo. Presentato questa mattina nella sala giunta di palazzo Baronale il progetto “I giovani protagonisti del proprio tempo”, promosso dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Torre del Greco e finanziato dalla Regione Campania. Il progetto coinvolgerà scuole ed associazioni: il liceo scientifico Nobel e l’Isis Colombo, l’associazione sbandieratori e musici, l’associazione artistica Gymnasium, il Gruppo archeologico vesuviano. Si tratta di un progetto interdisciplinare, incentrato sullo sviluppo sostenibile e sulla politica ambientale connesse alla riscoperta e al recupero delle radici storiche della città. Gli studenti del Nobel si occuperanno di realizzare manifesti, brochure, materiale pubblicitario e guide su supporto telematico; gli alunni dell’Isis saranno impegnati in una campagna di recupero e stoccaggio di prodotti informatici dimessi. Il progetto che inizierà a febbraio si concluderà a giugno. “Ogni partner avrà compiti ben definiti - spiega il sindaco Ciro Borriello - che incideranno sulla divulgazione della tradizione del territorio e di quei luoghi non ancora sufficientemente conosciuti ed apprezzati come villa Sora. A cura delle scuole partecipanti saranno realizzati pannelli illustrativo – educativi e fotografie. Non mancheranno momenti spettacolari e musicali tra cui la rappresentazione teatrale Enea ed Eneide… la storia continua, unitamente ad un ciclo di letture classiche. Previsto anche il corteo storico sul periodo di Alfonso D’Aragona che attraverserà il centro storico". La promozione turistica costituisce una delle priorità degli organizzatori. “Un evento che nel tempo risulterà un appuntamento di notevole prestigio  - conclude il primo cittadino torrese - non solo per l’area torrese, ma per l’intera costiera vesuviana. Simili appuntamenti possono rivelarsi autentici attrattori per incrementare un neoturismo di qualità nazionale ed internazionale a vantaggio dell’imprenditoria locale”.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©