Provincia / Portici

Commenta Stampa

Si tratta di un 17enne del luogo incensurato

Identificato l'autore dell’accoltellamento al Granatello


Identificato l'autore dell’accoltellamento al Granatello
08/08/2011, 12:08

ERCOLANO- Ancora una volta le telecamere di video sorveglianza si sono rivelate preziose per arrivare all’autore di una gesto inpiegabile come l’accoltellamento ad una persona. Ancora più inspiegabile in questo caso è come mai un 17enne incensusato possedesse un coltello ed ancora di più perché sia arrivato ad un gesto così estremo che poteva sfociare in tragedia. Ad Ercolano i carabinieri della stazione di Portici con i colleghi della locale tenenza hanno sottoposto a fermo per tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio un 17enne del luogo, incensurato. Il giovane infatti è gravemente indiziato di essere l’autore dell’accoltellamento avvenuto Giovedì scorso a Portici in località Porto Granatello al culmine di una lite scaturita perché la vittima aveva rivolto uno sguardo di troppo ad una ragazza  colpendola ripetutamente con un coltello. Grazie dunque al sistema di video sorveglianza di un lido balneare della zona e poi  al successivo riconoscimento formale tramite la fotografia da parte della vittima e di 3 testimoni, il 17enne è stato identificato, i militari inoltre hanno perquisito la sua abitazione ed  hanno trovato persino gli abiti che indossava la notte del 4 agosto. Le indagini dei carabinieri continuano per identificare i  complici che hanno partecipato alla rissa. Il fermato è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza per minori a napoli sul viale Colli Aminei.


 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©