Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Il Governo del non fare

Si aggravano le tasche dei lavoratori e dei pensionati

Il Governo del non fare
20/06/2013, 12:30

CASERTA - La Segreteria della Confederazione Cisas ha emesso il seguente comunicato, in merito all’attività governativa, che ha effettuato sinora solo alcune liberalizzazioni, che vanno ad aggravare le tasche dei lavoratori e dei pensionati, per il resto solo chiacchiere :

 

“ Ormai,  ci prendono tutti in giro per il Governo del Fare ... solo Chiacchiere o dei Ministri, che evadono le tasse, come anche il ministro Idem del Pd, non ancora dimessasi o dimessa dal Presidente Letta, mentre i lavoratori ed i pensionati sono subito penalizzati, specie se tentano di evadono.

In occasione del G8, la Stampa irlandese – al posto del Presidente Letta – ha pubblicato la foto dello Zio Gianni, ben noto accompagnatore di Berlusconi, omettendo quella dell’altro accompagnatore Enrico. 

Sono passati mesi dal "sacrificio collettivo" nel dover accettare alti incarichi istituzionali per il cosiddetto <<bene dell’Italia>>, dal Presidente Napolitano ai vari Letta, nonchè alla famiglia Di Girolamo-Boccia, quest'ultimo sempre del Pd, addirittura minacciò di espulsione dal Pd (a che titolo?) quei parlamentari Pd, che non avessero votato l'attuale Governo, cosa che non fece con le bocciature di Prodi, Bertinotti e Bersani, pur essendo del suo partito.

Gli italiani, specie lavoratori e pensionati, sono stufi delle continue promesse e dei tanti rinvii, come nel caso Rimborso Imu, Pagamento Imu, solo spostato per pochi proprietari, ed  Aumento  Iva.

Si rimanda per campare con le chiacchiere, sperando di vivacchiare per tutto il mandato, con l'aiuto di Berlusconi, che sta agendo bene a parte le tante cazzate e gli scandali di alcuni suoi adulatori, che gli fanno perdere solo voti con le loro affermazioni stupide, come ieri il romano Gasparri.

Ovviamente, senza parlare del cosiddetto superleale Renzi, il cui comportamento “leale” è stato finalmente compreso anche nel Pd, che riesce a perdere anche quando dovrebbe vincere, come nel caso ultimo di Marcianise e Maddaloni, una volta roccaforte della Sinistra, non riuscita ad entrare nemmeno nel ballottaggio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©